comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 12°23° 
Domani 13°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 30 maggio 2020
corriere tv
Lo spettacolare volo delle Frecce Tricolori su Venezia

Politica giovedì 30 gennaio 2020 ore 07:00

Discarica, accolta la mozione dei 5 Stelle

La maggioranza: "Il Pd e la lista Anna per Piombino hanno votato contro, affermando in modo inequivocabile che i carotaggi non servono a nulla"



PIOMBINO — Approvata in Consiglio comunale la mozione promossa dal Movimento 5 Stelle in cui si chiedevano 5 azioni relative alla discarica di Piombino: promuovere la realizzazione dei carotaggi; pretendere la messa a punto di un sistema di monitoraggio in carico ad Arpat per la verifica in tempo reale delle emissioni; richiedere la tempestiva riattivazione delle assemblee mensili con i cittadini; impedire che venga riattivato da parte di Rimateria qualsiasi iter volto a modificare la tipologia dei rifiuti conferibili in discarica e quindi non richiedere alcuna modifica delle concessioni demaniali in atto; richiedere al presidente della Regione Toscana di non consentire il riavvio dei conferimenti fino a quando non siano stati verificati la messa a norma e l'affettivo rispetto delle prescrizioni ricevute da Rimateria, senza accontentarsi di cronoprogrammi o dichiarazioni di intenti.

La mozione è stata approvata con i voti favorevoli della coalizione di maggioranza e dell'opposizione Movimento 5 Stelle e Rifondazione Comunista, tranne Pd e Con Anna per Piombino.

"Il Pd ha avuto la sfacciataggine di affermare che i carotaggi sono inutili", ha commentato la coalizione di maggioranza riportando quanto detto durante la discussione della mozione. "Il Pd e la lista Anna per Piombino hanno votato contro, - hanno aggiunto - affermando in modo inequivocabile che i carotaggi non servono a nulla, sostenendo che sono altre le priorità per il territorio. In realtà i carotaggi diventano uno strumento fondamentale per fare chiarezza. I cittadini hanno il diritto di sapere cosa sia stato conferito in discarica, con l'auspicio che non vi siano sostanze nocive alla salute".

Nei giorni scorsi l'assessora all'Ambiente Carla Bezzini aveva fatto il punto rispetto all'iter avviato per effettuare i carotaggi.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Lavoro

Politica

Attualità