QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 24°29° 
Domani 23°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 18 luglio 2019

Politica venerdì 10 febbraio 2017 ore 10:05

Discoteca e locali per gli under 18, la proposta

"Pensiamo anche ai giovanissimi", il consigliere di Ascolta Piombino lancia una proposta per trovare degli spazi dedicati all'intrattenimento under18



PIOMBINO — Un centro di ritrovo per i giovanissimi? Per la lista civica Ascolta Piombino è una soluzione possibile. 

"Vediamo sempre più aumentare fondi e garage presi da ragazzi giovani per aggregarsi e passare un po' di tempo insieme; un fenomeno che dovrebbe far riflettere e che esprime un’esigenza precisa, quella di ritrovarsi autonomamente. - ha introdotto il portavoce Riccardo Gelichi - Sembra quindi che il Centro Giovani non basti, forse troppo decentrato per i giovanissimi". 

Per la lista civica di questo se ne dovrebbe occupare anche la politica, sensibilizzando l'Amministrazione comunale attraverso una discussione che si allarghi anche ai quartieri. Proprio lì, infatti, secondo la lista civica "si potrebbe valutare la possibilità di mettere i loro spazi a disposizione dei ragazzi, valutandone usi e modalità".

"Le esigenze ludico ricreative di giovani e giovanissimi non si fermano di certo all’aggregazione ma spaziano anche al divertimento in discoteca. La discussione discoteca a Piombino appassiona sempre molto i piombinesi, che per anni hanno visto generazioni fare i pendolari discotecari. L’esigenza di una certa sicurezza per i figli dovrebbe rientrare nelle attenzioni di chi ci amministra, come ad esempio una discoteca per giovanissimi vietata ai maggiorenni fino ad una certa ora, per poi trasformarsi in normale discoteca". 

Certo, come ha sottolineato Gelichi, ciò non significa che i Comuni devono creare e gestire discoteche, ma è possibile impegnarsi per favorire un servizio ludico per i giovani.

"Riteniamo quindi possibile che il Comune possa mettere a disposizione alcune strutture adatte ad uso discoteca e convenzionarsi con privati per le attività sopraindicate; - ha concluso - sarebbe un volano per la creazione di quella microeconomia diffusa di cui non potremmo fare a meno in futuro".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Attualità

Attualità