QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 12°13° 
Domani 13°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 05 dicembre 2019

Lavoro giovedì 01 marzo 2018 ore 14:49

Due documenti aggiuntivi per l'accordo Cevital-Jsw

Sono quelli sottoscritti dal presidente Rossi per favorire l'intesa per il passaggio dell'acciaieria piombinese. I punti snocciolati da Anselmi



PIOMBINO — A fornire ulteriori dettagli sulla trattativa in corso al Ministero dello Sviluppo economico è il consigliere regionale Gianni Anselmi che è in contatto diretto con il presidente Enrico Rossi presente a Roma.

"Si tratta di predisporre le ultime cose: sono fiducioso che nel pomeriggio l'accordo sarà firmato", ha detto il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi che non ha mai lasciato la trattativa, ringraziando anche i tecnici che sono ancora al lavoro.

La trattativa per il passaggio di proprietà di Aferpi da Cevital a Jsw è ripresa nella mattinata, dopo un tour de force dalle 11 alle 23 di ieri. E, salvo imprevisti, nelle prossime ore potrebbe concretizzarsi l'attesa firma da parte di Jindal (leggi qui sotto gli articoli correlati).

L'accordo che si andrà a firmare è un accordo preliminare da convertire entro la fine di marzo. 

"Insieme al ministro Calenda, che voglio anche io ringraziare per la determinazione mostrata, il presidente ha definito e sottoscritto (ovviamente per favorire l’intesa) due documenti aggiuntivi che integreranno l’accordo. - ha scritto sui social il consigliere regionale ed ex sindaco di Piombino Gianni Anselmi - Nel primo la Regione conferma l’impegno di contribuire con 30 milioni di euro, come previsto nell’Accordo di Programma del 2014, alla modernizzazione ambientale e energetica del ciclo produttivo; Regione e Ministero mettono inoltre sul tavolo ulteriori 15 milioni di euro per migliorare le condizioni di insediamento (l’uso di queste risorse sarà definito in un nuovo Contratto di Sviluppo a valle della presentazione da parte di JSW del piano industriale e finanziario). Nel secondo documento si chiarisce, come richiesto dalle parti, che Aferpi sarà sollevata dalle obbligazioni assunte con la risoluzione del contratto e che gli obblighi in capo a Jsw saranno definiti in conseguenza del nuovo piano industriale e finanziario".

Per quanto riguarda i lavoratori, si prevede il trasferimento di tutti e dei relativi ammortizzatori sociali.

"La prudenza è sempre d’obbligo, e in particolare su questa vicenda così difficile; - ha concluso Anselmi - tuttavia confido e mi auguro con tutto il cuore che nelle prossime ore si arrivi alla stipula dell’intesa e che si possa finalmente aprire una fase nuova".



Tag

Bazzano, custode di una villa spara ai ladri dalla finestra: uno muore e l'altro fugge

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità