QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 15°17° 
Domani 16°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 27 maggio 2019

Politica domenica 04 marzo 2018 ore 06:00

Elezioni 2018, modalità e orari per il 4 marzo

Alle 7 aprono i seggi, due le schede per il rinnovo dei rappresentati di Camera e Senato con il sistema del Rosatellum. Debutta il tagliando antifrode



PIOMBINO — Urne aperte domenica 4 Marzo, dalle 7 alle 23, per il rinnovo dei rappresentanti della Camera e del Senato. Non è prevista la prosecuzione del voto nel lunedì successivo. Due le schede che saranno consegnate, una rosa per la Camera e una gialla per il Senato.

Si recheranno alle urne tutti i cittadini italiani in possesso di diritto di elettorato attivo, dai 18 anni per l'elezione dei deputati e dai 25 anni per l'elezione dei senatori. Al seggio di riferimento bisognerà consegnare al presidente dell'Ufficio elettorale di sezione un documento di riconoscimento valido e la tessera elettore.

Assolutamente vietato per ogni elettore introdurre telefoni cellulari o altri dispositivi in grado di fotografare o registrare immagini, pena la multa o addirittura l'arresto.

Rispetto alle passate elezioni si potrà votare solo nella giornata di domenica e per la prima volta si voterà con il nuovo sistema elettorale, il Rosatellum. Nel nuovo sistema elettorale, misto tra proporzionale e maggioritario, un terzo di deputati e senatori è eletto in collegi uninominali (un solo candidato per coalizione, il più votato è eletto) e i restanti due terzi sono eletti con un sistema proporzionale di lista o plurinominale.

Quindi, come si può votare? Si può tracciare un segno sul simbolo di una lista e in tal caso il voto si estenderà al candidato nel collegio uninominale, si potrà tracciare un segno sul simbolo di una lista e sul nome del candidato del collegio uninominale oppure si potrò indicare la propria preferenza ponendo un segno sul nome del candidato del collegio uninominale. Le liste sono bloccate, cioè non si possono esprimere preferenze sulle lista plurinominali. Non è ammesso il voto disgiunto, quindi non è possibile votare un candidato di un collegio e una lista non collegata a lui; pena annullamento della scheda.

Novità assoluta di quest'anno è il debutto del tagliando antifrode. L'elettore non dovrà fare nulla, si occuperà il presidente di seggio a registrare il codice, controllare il codice della scheda consegnata e a rimuovere il tagliando rimovibile. Sarà il presidente a inserire la tessera nell'urna.

Per chi ha bisogno del duplicato o di una nuova tessera elettorale potrà rivolgersi all'ufficio elettorale del proprio comune che sarà aperto per tutta la durata delle consultazioni.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Politica

Politica