QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 15° 
Domani 12°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 13 dicembre 2019

Politica mercoledì 23 marzo 2016 ore 19:25

Sgomento per il mancato aiuto agli alluvionati

Francesco Ferrari

"​Dispiace constatare che ancora una volta i più deboli siano stati dimenticati. E dispiace ancora di più che si sia voluto far credere il contrario"



PIOMBINO — "Con l'alluvione del 28 ottobre scorso decine di piombinesi si inginocchiarono davanti alla forza della natura, - racconta il consigliere Francesco Ferrari coordinatore di Fratelli d'Italia-AN Piombino - alcuni dei nostri concittadini dovettero addirittura abbandonare le proprie abitazioni e gli altri, comunque, subirono ingenti danni economici". 

"In altri contesti ed in altri periodi, qualcuno si sarebbe limitato a ritenerli semplicemente sfortunati, lasciando a loro stessi il peso delle conseguenze del fenomeno meteorologico. - prosegue Ferrari - Ma, purtroppo, la Piombino di oggi è fatta di una crisi economica che impone di leggere tutto in un'altra chiave, fatta di sensibilità e di immedesimazione. Di lì a breve arrivò il riconoscimento dello stato di calamità; i molti sfortunati ricevettero allora rassicurazioni da parte del Comune sul futuro e doveroso risarcimento. La speranza, come dice un vecchio detto, è l'ultima a morire ma, purtroppo, spesso muore anche lei".

A cinque mesi da quel 28 ottobre, è arrivata la notizia che per i privati non avranno alcun risarcimento o sostegno al credito per far fronte ai danni scaturiti dall'alluvione.

"Non si capisce neppure quale sia il motivo della distinzione aziende e privati, - conclude Ferrari - a meno che non si voglia pensare che sia stato solo un banale modo per pagare meno, dimenticandosi dei cittadini".



Tag

Si assentava dal posto di lavoro, arrestato il sindaco di Scalea

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità