QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 13° 
Domani 10°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 07 dicembre 2019

Attualità mercoledì 30 ottobre 2019 ore 11:38

Istituti superiori, piano dei lavori più urgenti

Il vicepresidente della Provincia Caruso ha visitato gli istituti scolastici superiori di Piombino e incontrato i presidi per fare il punto



PIOMBINO — Martedì 29 ottobre, il vicepresidente della Provincia, Pietro Caruso, si è recato in visita agli istituti scolastici superiori di Piombino, insieme alla responsabile del Servizio Edilizia Scolastica Barbara Moradei, per incontrare i presidi dell’Istituto Carducci-Volta-Pacinotti, Gabriella Raimo e dell’Einaudi-Ceccherelli, Carlo Maccanti.

“Di concerto con la presidente Bessi – ha sottolineato Caruso – vorremmo confrontarci con i dirigenti scolastici sulle necessità più urgenti, tenuto conto che nel Piano triennale delle opere pubbliche sono già inseriti tre importanti progetti per le scuole di Piombino, per i quali stiamo cercando di ottenere i necessari finanziamenti”.

I progetti riguardano: l’Ipsia Volta, con lavori di manutenzione straordinaria alla copertura, agli infissi e opere varie, per oltre 2 milioni di euro; il liceo Carducci, con il recupero della facciata, la sostituzione dei serramenti e delle pavimentazioni danneggiate, per 800.000 euro; l’Ipsct Ceccherelli, con la sistemazione della palestra, per quasi 1 milione di euro.

La preside Raimo, con il responsabile dell’ufficio tecnico della scuola, Stefano Marletta e il presidente del Consiglio d’Istituto Loriano Biondi, ha fatto presente i gravi problemi di infiltrazione che causano forti disagi in alcune aule e nel corridoio del secondo piano dell’Ipsia Volta.

D’intesa con la scuola, in attesa di poter intervenire in maniera definitiva, saranno eseguiti alcuni lavori per cercare di eliminare le criticità più evidenti.

“Purtroppo la situazione finanziaria dell’Amministrazione Provinciale è problematica – ha spiegato Caruso – e per le opere risolutive che abbiamo inserito nel piano triennale ancora non abbiamo le risorse necessarie. Da parte della scuola abbiamo riscontrato grande disponibilità e spirito di collaborazione e ciò consentirà di avviare un intervento tampone per limitare al massimo i disagi”. La scuola, infatti, con il supporto tecnico dell’Amministrazione Provinciale, interverrà direttamente attraverso le risorse del fondo deleghe, che la stessa Provincia eroga annualmente a tutti gli istituti scolastici per i lavori di manutenzione ordinaria. Il fondo sarà poi reintegrato dall'Amministrazione con l’inizio del nuovo anno. “Ringrazio per questo la preside Raimo e il personale scolastico per la sensibilità dimostrata nella ricerca della migliore soluzione possibile”.

Successivamente Caruso ha incontrato il preside Maccanti, con il quale ha fatto un giro nei locali del Ceccherelli e poi del plesso dell’Einaudi. Nel corso della visita il preside ha fatto presente, in particolare, la necessità di una sistemazione delle aree esterne dell’Istituto professionale, per le quali la Provincia ha peraltro già predisposto un progetto di manutenzione straordinaria, da finanziare con il bilancio 2020.

“Con il preside Maccanti - ha aggiunto il vicepresidente - ci siamo confrontati anche sulla possibilità di sviluppare iniziative nelle scuole che abbiano una forte connotazione ambientale. Una materia su cui l’Amministrazione Provinciale è certamente disponibile a collaborare, mettendo a disposizione la sua vasta esperienza nell’ambito della progettazione”.



Tag

Governo, Conte: «Per Renzi è a rischio? Lui pessimista cosmico»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità