QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 12° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 06 dicembre 2016

Cultura martedì 26 gennaio 2016 ore 17:18

Le iniziative per non dimenticare l'Olocausto

Il 27 gennaio si celebra il Giorno della Memoria. Piombino invita studenti e cittadini a teatro, mentre al centro giovani si svolgono laboratori

PIOMBINO — Anche quest'anno l’amministrazione comunale di Piombino, con il coordinamento dell’archivio storico della città, di Arci Piombino Val di Cornia Elba e in collaborazione con il Centro Giovani, dedica alle scuole e ai giovani della città un’iniziativa per ricordare la Shoah, in occasione del Giorno della memoria.

Venerdì 29 gennaio alle 10 al Metropolitan andrà in scena lo spettacolo “Patrilineare” di Enrico Fink. Allo spettacolo, che è gratuito e aperto a tutti, partecipano gli studenti delle scuole superiori di Piombino. Enrico Fink, musicista, attore e autore teatrale, è considerato uno dei principali interpreti della tradizione ebraica in Italia. 

Il protagonista dello spettacolo ricostruisce, partendo da pochissimi elementi, la storia del proprio bisnonno arrivato in Italia dalla Russia in fuga dai pogrom zaristi nei primi anni del secolo. La ricostruzione procede di pari passo con la dolorosa constatazione dell'impossibilità di capire davvero la storia di una famiglia che, lungi dall'essersi salvata, è giunta in Italia per farsi distruggere dalla furia razzista nel periodo della Repubblica di Salò. 

Il racconto di questa ricostruzione è una presa d'atto del difficile legame del protagonista con un mondo che sente come parte del proprio retaggio, ma che si accorge di conoscere poco perché non è rimasto nessuno nella propria famiglia che glielo possa raccontare.

Le iniziative proseguono poi nel pomeriggio alle 15 al Centro Giò De André con la realizzazione di laboratori con le scuole superiori di pittura, scrittura e musica sul tema della giornata. I laboratori saranno coordinati e organizzati dai giovani del Servizio Civile al Centro Giovani. I lavori svolti verranno proiettati a conclusione dell’iniziativa.

Tag