QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 12° 
Domani 10°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 12 dicembre 2019

Attualità venerdì 30 agosto 2019 ore 16:58

Ecco il nome per la presidenza Rimateria

Il nome era stato annunciato ai soci privati e informalmente anche ai comuni soci. Ferrari: “Una persona di grande spessore”



PIOMBINO — Francesco Pellati: è questo il nome che il Comune di Piombino, in quanto socio di maggioranza di Asiu, proporrà per la carica di presidente di Rimateria. 

“È una persona di grande spessore – ha dichiarato il sindaco Francesco Ferrari – e con una lunga esperienza nel mondo aziendale e associazionistico, per questo credo che possa ricoprire efficacemente la carica. È ormai chiaro a tutti quanto questo ruolo sia delicato e cruciale per le sorti dell’azienda: sono necessarie grandi doti manageriali e di mediazione per gestirne il futuro e credo fermamente che Pellati le possieda. Come noto, ho ritenuto opportuno incontrarmi informalmente con i soci privati per conoscere la loro opinione riguardo la nostra proposta prima di avviare il procedimento ufficiale, così da ridurre le possibilità di un veto da parte loro. Navarra e Unirecuperi si sono dimostrati favorevoli, adesso inizieremo il percorso formale”. 

Il sindaco Francesco Ferrari ha già informalmente comunicato il nome ai sindaci di Campiglia Marittima, San Vincenzo, Sassetta e Suvereto prima di avanzare la proposta formalmente. 

“La posizione della mia amministrazione riguardo il futuro della discarica di Ischia di Crociano è chiara e ferma: no al raddoppio dei volumi. – ha concluso il sindaco Ferrari – Abbiamo fatto e faremo tutto ciò che è in nostro potere per impedire il progetto, fermo restando che la decisione è competenza della Regione Toscana. Per questo abbiamo scelto una figura che condivide questa visione e che, allo stesso tempo, abbia le competenze e l’esperienza necessarie a traghettare l’azienda in un momento così complesso, qualunque sia il futuro che si prospetterà”. 

Francesco Pellati, classe 1936, si laurea in Giurisprudenza all’Università di Genova nel 1961. Successivamente consegue un corso per la gestione d’impresa alla Bocconi di Milano e nel 1996 inizia il suo percorso come imprenditore nel settore della pelletteria. Negli anni, ricopre molti incarichi in aziende e associazioni di alto profilo tra cui Cassa di risparmio di Firenze, Banco di Napoli, Co.Pel. Spa., Roberta di Camerino srl, Mardi spa. Dal 2007 al 2009 ricopre il ruolo di consulente dell’Agenzia del lavoro della Regione Sardegna in materia di bilanci e occupazione. Nelle imprese amministrate si è occupato in prevalenza di creazione, gestione, controllo delle reti vendita, delle relazioni esterne; del controllo, dell'organizzazione generale e della gestione amministrativa, finanziaria e bilancistica; della contrattualistica. Inoltre, nel 1971 fonda e la sezione P.M.I. di Assindustria di Genova, di cui è stato vicepresidente. Ha ricoperto la carica di presidente di Goa Moda (consorzio fra tutte le imprese liguri produttrici di abbigliamento e accessori), è stato membro del Cda di Polimoda, della consulta sindacale di Confindustria, coordinatore del Comitato di presidenza della Camera Nazionale della Moda Italiana, del consiglio direttivo di Aimpes (Associazione italiana dei produttori di pelletteria), per conto della quale ha rinnovato in qualità di Presidente della delegazione datoriale undici CCNL di categoria, compreso l’ultimo tuttora in vigore.



Tag

Mes, Conte: «L'Italia non ha nulla da temere, il nostro debito è sostenibile»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Attualità