QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 15° 
Domani 14°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 08 dicembre 2019

Attualità mercoledì 24 maggio 2017 ore 17:36

Stabilimenti e Punti Blu, c'è il nuovo regolamento

Foto di repertorio

Con l'approvazione del regolamento sono stati definite le nuove regole per gare, Punti blu, acquacoltura e attività ludiche



PIOMBINO — Approvato ieri dal consiglio comunale il regolamento per la gestione del demanio marittimo. Un documento che disciplina le concessioni demaniali sulle spiagge in un momento in cui, con l'entrata in vigore della direttiva Bolkestein, tutte le concessioni dovranno andare necessariamente a gara. Il regolamento è stato approvato con i voti favorevoli del Pd, assenti in aula i consiglieri di Sinistra per Piombino e Spirito Libero, l'astensione di Movimento 5 Stelle, Ferrari Sindaco Forza Italia e Ascolta Piombino, il voto contrario di Rifondazione Comunista.

“In una fase di incertezza normativa come questa – ha spiegato l'assessore all'urbanistica Carla Maestrini – il regolamento dà delle risposte a chi ha già delle attività in concessione e a chi è intenzionato a investire. Prova inoltre a dare delle risposte sul turismo per incentivare questo settore in maniera concreta”.

Il regolamento di Piombino cerca di dare risposte in relazione al contesto locale, che vede la presenza di imprenditori giovani, che hanno cominciato a investire solo da pochi anni. Il primo principio introdotto nel regolamento è quello “dell'avviamento d'azienda”. In caso di gara pubblica, il soggetto che subentra è tenuto a versare un importo al vecchio gestore pari alla media dei ricavi fatturati degli ultimi tre anni, un importo che viene calcolato sulla base degli investimenti fatti e del lavoro svolto. L'importo viene versato al Comune che lo girerà a sua volta al concessionario con la facoltà di trattenere la somma relativa ad eventuali lavori di ripristino che devono essere effettuati nella parte pubblica. “Un aspetto importante – ha commentato Maestrini – perchè ha l'obietivo anche di contenere il fenomeno dell'evasione fiscale, spingendo i gestori a dichiarare tutto, e a mantenere in maniera adeguata la struttura e l'arenile”.

Vengono poi introdotti i Punti Blu, chioschi con possibilità di noleggio ombrelloni e sdraio, attrezzature sportive e infoPoint. Per la loro collocazione sono stati definiti cinque punti nel Comune: due sulla costa Est (Perelli1 vicino alla spiaggia dei cani e Mortelliccio, nella parte riservata all'addestramento dei cani), due a Baratti (area Centro Velico e un'altra parte nella zona più centrale ma lontano dai bagni), e uno sulla costa urbana, sulla spiaggia sotto Bernardini di viale del Popolo.

Inoltre viene semplificata la procedura per le concessioni demaniali da destinare a finalità ludico-ricreative (giochi acquatici, noleggio piccole imbarcazioni, sci nautico ecc.) che possono essere autorizzate attraverso un semplice atto di giunta.

Una parte del regolamento, infine,è dedicata all'acquacoltura, settore in crescita nel Comune di Piombino, rispetto al quale è necessario stabilire regole precise di conduzione degli allevamenti a mare.



Tag

Un contestatore urla "Buffone" a Salvini, lui: "Ti voglio bene fratello"

Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Lavoro

Attualità

Attualità