QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 17°19° 
Domani 14°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 22 aprile 2019

Attualità mercoledì 07 giugno 2017 ore 18:03

Pieni d'orgoglio per Open Heart e The Iron Legend

I ragazzi del progetto Open Heart e The Iron Legend, nell'ambito del programma Impresa in azione, sono stati accolti in consiglio comunale



PIOMBINO — Presentati in consiglio comunale i due progetti realizzati dagli studenti dell'Istituto Carducci-Volta-Pacinotti e dall'Istituto superiore Einaudi Ceccherelli nell’ambito del programma e vincitori di numerosi premi regionali e nazionali (leggi gli articoli collegati).

Si tratta del gioco da tavola "The Iron Legend", realizzato in collaborazione con Parchi Val di Cornia, e presentato dai ragazzi dell'Istituto superiore Einaudi Ceccherelli che hanno fondato Ludos Ja, una società produttrice di giochi da tavolo, con lo scopo di promuovere il territorio della Val di Cornia attraverso un'attività ludica. Ludos JA ha partecipato al concorso Impresa in Azione Junior Achievement ottenendo alle finali regionali il premio Business Model Award. Il gioco the Iron Legend si basa su contenuti reali storici riguardanti la Val di Cornia. Sarà presentato e pronto per la vendita in varie sedi tra cui al Comics City che si svolgerà a Piombino il 17 e 18 giugno.

Gli studenti dell'Istituto Carducci-Volta-Pacinotti hanno presentato il progetto "Indifferenza Zero" e l'App Open Heart che mette in rete associazioni di solidarietà sociale con attività commerciali per la redistribuzione delle eccedenze alimentari e non solo. Il team di Indifferenza Zero ha partecipato alle finali nazionali della competizione Biz Factory 2017-Impresa in Azione, che si sono svolte in questi giorni a Milano, ottenendo il premio come Miglior Impresa italiana sostenibile-Ecopreneur 2017.

In Comune i ragazzi sono stati accompagnati dalla dirigente Gabriella Raimo dell’Isis Carducci-Volta-Pacinotti e dal vicepreside dell'Einaudi Ceccherelli Ovidio Dell’Omodarme, oltre che da alcuni professori. Alla fine del loro intervento sono intervenuti l’assessore alla pubblica istruzione Margherita Di Giorgi, i consiglieri di ciascuna forza politica e il sindaco Massimo Giuliani.
Tutti si sono complimentati per queste realizzazioni, che rappresentano un esempio di scuola che collega l'educazione alla vita reale.

“Se questi sono i nostri giovani - ha detto il sindaco - Piombino può sperare in un futuro roseo, questa è promozione positiva del territorio, Piombino può fare molto oltre la siderurgia e la scuola dimostra di essere aperta alle istanze del territorio”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Spettacoli

Elezioni