QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 21°22° 
Domani 20°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 20 ottobre 2019

Attualità venerdì 15 dicembre 2017 ore 16:08

Porto della Chiusa, firmato l'accordo strategico

Sa sinistra: Lio Bastianini, Stefano Corsini, Massimo Giuliani, Claudio Capuano

La cooperativa ha firmato un determinante accordo per entrare nel vivo della realizzazione del porto della Chiusa. Ecco tutti i dettagli



PIOMBINO — E' stato firmato l'accordo procedimentale per permettere alla cooperativa Chiusa di Pontedoro, aggiudicataria della concessione per la realizzazione della nuova infrastruttura portuale lungo il tratto costiero compreso tra la Punta Semaforo ad Ovest (in prossimità del porto commerciale-passeggeri) e la foce del Cornia ad Est, di procedere nell'articolato progetto del porto della Chiusa. 

Questo passaggio, siglato nella sala dell'Autorità di Sistema portuale a Piombino alla presenza del presidente Stefano Corsini, del sindaco Massimo Giuliani e del presidente della cooperativa Lio Bastianini, permetterà di ottenere i titoli abilitativi edilizi per la realizzazione delle nuove costruzioni e stipulare pre-accordi contrattuali vincolanti per l’affidamento delle attività e l’ottenimento dei finanziamenti. Un passaggio necessario che permetterà di fare dei passi avanti concreti in attesa del rilascio della concessione delle aree.

Il progetto è articolato in quattro stralci funzionali e prevede: la darsena turistica con 652 posti barca, una parte dedicata a box per il diportismo, un centro commercialesi 4mila mq e 40mila mq di parcheggi secondo le norme vigenti; il polo della cantieristica con 80mila mq di aree e una banchina dedicata da 180 metri; l'area dedicata alle attività ittiche e alla pesca con 57 posti barca previsti per la delocalizzazione di quelli presenti attualmente in porto, un ettaro di magazzini per la conservazione del fresco e il mercato ittico; l'area per la nautica sociale e sportiva con 100 posti barca dedicati, altri 100 per i soci della cooperativa e 28mila mq per le attività collegate. Stando al progetto avviato nel 2012 sono previste coperture fotovoltaiche.

Nel complesso l'opera ha un costo di 80 milioni di euro di cui 25 milioni per la darsena turistica e 24 per il polo della cantieristica, quasi 4 milioni quello per le attività ittica, oltre 5 per la sezione sociale e sportiva. 

I prossimi step? Entro 60 giorni la cooperativa presenterà il cronoprogramma degli interventi con indicati i tempi di massima per la realizzazione delle opere. L'intenzione è quella di partire dalla darsena turistica nella seconda metà del prossimo anno.

Intanto il Comune di Piombino farà la propria parte convocando la Conferenza dei servizi conclusiva del procedimento recependo le indicazioni relative alla Valutazione di impatto ambientale di competenza regionale per la quale è stata fissata un'audizione per il 21 dicembre.

Soddisfazione da parte dei soggetti firmatari che nell'economica del mare tout court intravedono un importante volano di sviluppo per una città che ha sempre più bisogno di lavorare.



Tag

Di Maio supera l'esame di inglese e incassa i complimenti dell'ambasciatore

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità