QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi -2°9° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 10 dicembre 2016

Politica mercoledì 09 marzo 2016 ore 11:35

Quartieri, ora la strada è in discesa

Il Movimento 5 Stelle ha ottenuto ciò per cui si era battuto, ora in conferenza statuto si discuteranno gli scenari sulla base delle proposte emerse

PIOMBINO — Dopo due anni di tira e molla, due sentenze del Tar e quattro quartieri da rappresentare, in consiglio comunale è stata discussa la ratifica della nuova conformazione dei quartieri.

“Stamani dovrebbe giungere a una prima risoluzione una vicenda lunghissima e tormentata che ha le caratteristiche di un confronto tutto politico, giocato su altri piani come quello regolamentare e vincoli normativi. – introduce l’assessore Paola Pellegrini - Stiamo parlando di una vicenda di estrema delicatezza dalla complessità interpretativa, che ci chiede una capacità di lettura e analisi non semplificatoria”.

Insomma, oggi passa il ridisegno dei consigli di quartiere così come il Tar ha imposto di applicare la normativa secondo la legge 12 comma 5 del regolamento.

Il dibattito è stato vivo e decisamente chiaro: da tutte le rappresentanze consiliari è emersa la volontà di avviare una volta per tutte i consigli di quartiere.

Questi i rappresentanti che entreranno a far parte dei nuovi consigli di quartiere dopo la riassegnazione dei seggi vacanti:
Quartiere Porta a Terra Desco: Francesco Vagelli (M5S), Silvia Gianfaldoni (M5S), Annalisa Trio (M5S), Francesco Gaeta (M5S), Maria Concetta Mondello (Un’Altra Piombino), Valter Mugnaini (Spirito Libero), Andrea Marianelli (Rifondazione Comunista), Mario Cristiani (Ferrari Sindaco Forza italia), Marco Fosco (Rifondazione Comunista), Roberto Bonanni (Ascolta Piombino), Nicla Robba (Sinistra per Piombino).
Quartiere di Salivoli: Maicol Mosci (sinistra per Piombino), Carlo Luci (Un’Altra Piombino), Ettore Ferè (Spirito Libero), paolo Fedi (Rifondazione Comunista), Fiorella Cappagli (Ascolta Piombino), Ernesto Gianfaldoni (M5S), Giorgio Tongiorgi (M5S), Daniele bientinesi (M5S), Massimo Montanari (Ferrari sindaco - Forza Italia), Chiara Dini (Rifondazione comunista), Monica Bartolini (Ascolta Piombino)
Populonia: paolo pedroni (Sinistra per Piombino), Roberto Guagni (Spirito Libero), Lauro Zucchelli (Ascolta Piombino), Enrico Nannini (Un’altra Piombino), manuela Parra (M5S), Enzo Papi (M5S), Andrea papi (M5S), Ciro Fusco (M5S), Elio Settepassi (Ferrari sindaco - Forza italia), Federico marrini (Rifondazione comunista), Daniele Quinti (Un’altra Piombino).
Riotorto: Luciano Giannoni (sinistra per Piombino), Stefano Menicagli (Un’Altra Piombino), Massimo lami (Rifondazione comunista), Egidio Pizzi (Ascolta Piombino), Arianna Fiorini (M5S), Fulvia Rossi (M5S), Sonia Lomolino (M5S), Luana Gorini (M5S), Paolo Bianchi (Ferrari sindaco Forza italia) Nicola D’Archi (Ferrari sindaco forza italia), Simone Bartoli (Spirito Libero)

Certo è che ci sarà ancora qualcosa da discutere: parliamo della proposta del Movimento 5 Stelle che offre l’ingresso di un rappresentante Pd in ogni quartiere e della proposta di alcuni gruppi politici di offrire alcune posizioni per i consigli di quartiere. Ad esprimerlo chiaramente sono stati la lista civica Ascolta Piombino che attualmente avrebbe tre posizioni vacanti, la lista Francesco Ferrari Sindaco e Spirito Libero.

Possibilità a cui il Movimento 5 Stelle non aveva pensato e per la quale ha storto inizialmente il naso.

La delibera è stata approvata con i voti favorevoli di Movimento 5 Stelle, Ascolta Piombino, Un’Altra Piombino, Rifondazione Comunista e Francesco Ferrari Sindaco e l’astensione di Partito Democrati, Spirito Libero e Sinistra per Piombino. L’immediata eseguibilità, invece, è stata votata all’unanimità.

Ora si dovrebbe convocare un tavolo di discussione per contemplare le sostituzioni.

Dina Maria Laurenzi
© Riproduzione riservata

Tag