QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 11°16° 
Domani 11°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 15 dicembre 2019

Politica lunedì 03 settembre 2018 ore 15:46

"Questo Pums non va, nel metodo e nel merito"

Andrea Fanetti

Per Spirito Libero non si possono chiedere approvazioni e informare solo a cose fatte. La lista rimette sul tavolo le sue proposte per la viabilità



PIOMBINO — Il Piano urbano della mobilità sostenibile (Pums) ha creato non pochi malumori. Dopo le critiche avanzate dal consigliere Riccardo Gelichi della lista civica Ascolta Piombino anche la lista Spirito Libero storce il naso. 

"Sapendo che c’è tempo fino al 30 Settembre per integrazioni e osservazioni, noi aggiungiamo alcune note conseguenti a ciò che Spirito Libero propose già nel 2014, ad inizio mandato", proposte che secondo la lista "potevano e dovevano prescindere dalla completezza del Pums". 

Insomma le varie presentazioni in anteprima del Piano rischiano di rompere l'asse della maggioranza finora assicurata dalla lista Spirito Libero. 

"C’è sempre stato detto però che tutto doveva integrarsi col Piano stesso, quindi la conseguente attuazione era vincolata alla sua deliberazione. - hanno commentato in una nota - Siamo perciò perplessi e fortermente contrariati da un metodo che ha visto la presentazione del piano ai cittadini ed ai media, ma senza una vera discussione con le forze della maggioranza. Questo è un modus operandi che ci pesa fortemente e le nostre osservazioni critiche, tanto nel merito che nel metodo, sarebbero state evitate laddove si fosse scelto un percorso di collaborazione e di puntuale aggiornamento".

A lasciare perplessi la lista anche "l'interpretazione secondo cui questa Amministrazione doveva solo preparare il Pums e non attuarlo, perché i cittadini oggi vogliono concretezza anziché parole e rimandi futuri: invece, sotto questo aspetto, dopo 4 anni solo questo noi diamo".

Insomma, troppe cose non andrebbero in questo Piano, da metodo ai contenuti passando per le tempistiche.

"Ci sono alcune cose che a tutt’oggi riteniamo necessarie e delle quali Piombino ha bisogno subito. - hanno aggiunto - La prima cosa che salta agli occhi è proprio la tempistica per due progetti fondamentali, l’ingresso in città e la sistemazione di alcune aree del centro, collegata ad altre due realizzazioni, la 398 e l’arretramento dei binari. Tutto o quasi rimane sospeso in attesa di queste opere, mentre la mobilità della nostra città ha problemi da risolvere nell’immediato e alcuni sensi unici, così come una attenta revisione dei parcheggi sopperirebbe a delle carenze esattamente nella direzione di far circolare meno auto e favorire la pedonalizzazione, come ad esempio dotare di marciapiede la via Salivoli pericolosa e frequentata. Ma soprattutto è l’ingresso in città che ci lascia perplessi: si prospetta una bellissima e costosa promenade con alberi e piste ciclabili, ottima con tutta la 398 realizzata, ma che in in attesa della sua realizzazione nei due lotti, che non avverrà a breve, non risolve minimamente il problema. Da quasi 4 anni proponiamo una regolamentazione del flussi per e da l'Isola d'Elba con un sistema semaforico. Chiedevamo anche una serie di sensi unici in centro, lo spostamento del terminal-bus, parcheggi di prossimità e non riduzione degli stessi in centro, aree a pagamento per la sosta camper per sviluppare anche questo turismo ed evitare gli assembramenti che da anni riempiono i nostri parcheggi non pagando un solo euro. Dopo ben quattro anni di gestazione, si rimanda il fare alle calende greche".

"Non siamo d’accordo con chi dice che la montagna ha partorito il topolino, ma ci rammarica non vedere recepite proposte fatte da anni e mai discusse tra soggetti politici che dovrebbero essere alleati. - hanno concluso - Questo è un problema politico, non si possono chiedere approvazioni senza condividere ed invece informare solo a cose fatte. Spirito Libero è una lista civica, che non si è mai posta un traguardo oltre quello locale, che pensa da piombinesi, come riteniamo sia logico per una lista civica. C’è tempo solo un mese e temiamo quindi di non vedere recepite queste nostre proposte: abbiamo già dichiarato di avere ad oggi mani libere per le prossime elezioni, anche da come si vorrà procedere su questo Pums deriveranno scelte conseguenti". 



Tag

Sardine a Roma: la vista dall'alto di piazza San Giovanni

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Politica

Cronaca