QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 12°17° 
Domani 11°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 19 aprile 2019

Politica sabato 25 giugno 2016 ore 18:58

"Rivedere i principi di accoglienza"

Nulla ha a che vedere con il razzismo il commento di Fratelli d'Italia-AN, ma il delitto al centro profughi ha aperto un problema ormai noto



PIOMBINO — "L'omicidio nel centro di accoglienza di Franciana", così il consigliere comunale Francesco Ferrari e responsabile locale di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale rompe il gelo che si è creato attorno a quanto accaduto nel pomeriggio di venerdì 24 giugno nel centro profughi piombinese. 

"Un gesto inconsulto, di quelli ingiustificati ed ingiustificabili che spesso, troppo spesso, si leggono nelle cronache locali. - ha detto - E non c'entra il colore della pelle di chi uccide, né il fatto che l'efferato omicidio sia avvenuto in un centro di accoglienza. Certo è che quanto accaduto porta a fare una riflessione di insieme sui centri di accoglienza. Vi si ospitano presunti profughi in attesa di un lunghissimo iter processuale volto al riconoscimento dello stato di rifugiato. Un riconoscimento che il più delle volte non arriva neppure o giunge quando oramai il profugo ha fatto perdere le proprie tracce. Luoghi in cui vengono concentrati soggetti di diverse etnie e religioni, che mai si integreranno nella società. Non gli si offre una possibilità lavorativa, sempre più un miraggio anche per gli italiani che dia loro l'autonomia economica; ci si limita ad ospitarli in un limbo, mossi da un falso pietismo che porta ad ignorare le sofferenze morali di chi ha dovuto abbandonare il proprio Paese e la propria famiglia". 

Nel Comune di Piombino ci sono ad oggi 245 presunti rifugiati, che chiedono un impegno economico di 35 euro al giorno per sostenere i costi di vitto e alloggio di sfortunati che non hanno prospettive se non quella di divenire clandestini, vivendo nella illegalità. "Forse sarebbe il caso di rivedere i principi di accoglienza. - ha commentato Ferrari - Tutti i soldi che si spendono dovrebbero servire a prevenire, invece che curare; in questo modo probabilmente avanzerebbe anche qualcosa per aiutare i piombinesi e gli italiani bisognosi. E chi parla di razzismo dovrebbe capire che il vero razzismo è parcheggiare questi poveracci nei centri di accoglienza".



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Elezioni