QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 20°24° 
Domani 21°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 18 giugno 2019

Attualità giovedì 22 giugno 2017 ore 20:30

Strada in discesa per il primo lotto della 398

Riccardo Nencini, Silvia Velo, Massimo Giuliani, Stefano Liani

Presentati i dettagli e i prossimi step per la strada 398 alla presenza del viceministro Nencini e dell'ingegnere Liani dell'Anas



PIOMBINO — Il viceministro alle Infrastrutture e ai Trasporti Riccardo Nencini l'ha voluta definire "bretellina", ma per i piombinesi è il primo lotto della strada 398, collegamento viario alternativo per il porto che la città aspetta da diversi anni. Proprio l'importanza del collegamento con il porto, sul quale il territorio ha puntato per il suo sviluppo economico, è stata sottolineata dal primo cittadino Massimo Giuliani e dalla sottosegretaria all'Ambiente Silvia Velo.

Il governo, però, solo nell'aprile 2016 ha "ripescato" l'intervento dopo che la progettazione di Sat è rimasta arenata. Non è una novità che il primo lotto della strada 398 è passato nelle mani dei tecnici Anas che ha provveduto ad adeguare il progetto secondo gli standard previsti (guarda la foto con la cartina).

Proprio il tecnico Anas Stefano Liani, nella sala dell'hotel Centrale, ha presentato il progetto che prevede un impegno di spesa di 49,4 milioni di euro. Il primo lotto della 398 è di 3,05 chilometri che conta un primo tratto di interventi sostanziali e per 500 metri un semplice adeguamento per poi ricongiungere il tratto alla rotatoria del Gagno. Contemplati 2 viadotti, un cavalcavia e 2 rotatorie, più una serie di corposi interventi per il tratto che occuperà il Sin.

Dall'aprile 2016 a oggi, ci si può considerare in dirittura d'arrivo, almeno per quanto riguarda la fase di progettazione. Il 28 giugno si terrà la conferenza dei servizi per poi passare al Cipe (leggi l'articolo correlato), prevedendo il bando di gara nel primo semestre del 2018. Tra i 6 e i 9 mesi per l'aggiudicazione della gara, senza considerare gli eventuali ricorsi. Come ha chiarito l'ingegnere Liani, se tutto andrà bene la consegna dei lavori potrebbe essere stimata nei primi mesi del 2019. Affidati i lavori, bisognerà considerare almeno 2 anni per la conclusione dei lavori.

Per quanto riguarda il secondo lotto, Comune e Autorità Portuale si sono impegnati per la realizzazione dello studio di fattibilità.

Dina Maria Laurenzi
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità