QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 24°28° 
Domani 25°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 25 giugno 2019

Attualità domenica 26 maggio 2019 ore 16:08

L'archivio delle acciaierie prende forma

I lavori proseguiranno per tutto il mese di Maggio per la quantità di documentazione da trasferire e posizionare nei locali della Sol



PIOMBINO — Proseguono i lavori per la messa in sicurezza e il trasferimento dell’archivio delle Acciaierie presso i locali Sol di viale Unità d'Italia. Grazie all'impegno del personale messo a disposizione da Aferpi, delle archiviste della cooperative Pleiades, dell'archivio storico del Comune di Piombino, l'Assessorato alla cultura del Comune di Piombino e della ditta Sima Tec di Firenze, può dirsi ufficialmente iniziato il trasloco della documentazione collocata al primo piano della vecchia palazzina all'interno del perimetro industriale. 

Nelle settimane scorse il lavoro si è concentrato sul trasferimento della documentazione collocata al piano terra. Il tutto sotto la supervisione della Soprintendenza archivistica e bibliografica della Toscana.

I costi di trasferimento dell'archivio e di montaggio delle scaffalature nella nuova sede sono stati sostenuti da Aferpi che ha ceduto in deposito al Comune di Piombino l'archivio documentario per garantirne un'adeguata conservazione, valorizzazione e futura fruizione, una volta che verrà correttamente riordinato e inventariato. 

Il trasferimento durerà all’incirca per tutto il mese di Maggio, considerata la grande quantità di materiale da spostare. Si parla infatti di oltre 1.300 metri lineari di documentazione da conservare, di straordinario interesse storico per la città e per le altre realtà italiane e sovranazionali interessate alla storia della siderurgia, già notificato dalla Soprintendenza alla fine degli anni ‘90. 

L'archivio, che è stato conservato fino a oggi in una palazzina vicina al quartiere Cotone all'interno del perimetro della fabbrica, contiene documentazione che va dai primi decenni del '900 fino agli anni '90 del secolo scorso, consentendo la ricostruzione delle varie fasi attraversate dallo stabilimento siderurgico (Ilva, Italsider, Deltasider, Acciaierie e Ferriere, Lucchini ecc…) e della memoria storica di tutta la città e del territorio. Un grande lavoro quindi, portato avanti con passione e determinazione da parte di chi crede che salvare e valorizzare un archivio significhi salvare la cultura di una città e di un territorio.

I locali in viale Unità d'Italia dove verrà collocato l'archivio sono stati concessi dalla Sol al Comune di Piombino in comodato d'uso gratuito. Una destinazione che, nelle intenzione del Comune dovrà essere temporanea, perché l'obiettivo rimane sempre quello di realizzare un centro di documentazione sulla storia della siderurgia in una nuova sede.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Lavoro

Attualità

Cronaca