comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 15°24° 
Domani 17°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 03 giugno 2020
corriere tv
2 giugno, Mattarella a Codogno: la visita al cimitero e poi l'applauso degli abitanti

Politica sabato 23 maggio 2020 ore 18:27

Turismo, Pd all'attacco contro il piano di Parodi

Porticciolo di Piombino

"Ci aspettavamo un piano d’azione rafforzato da aiuti mirati e concreti dovuti all’emergenza Covid-19, ma l’assessore deve aver perso il suo smalto"



PIOMBINO — "L'amministrazione lavori per dare alla nostra città la giusta promozione turistica, si impegni soprattutto a garantire un’alta qualità della vita e del decoro, rendendo sempre più accogliente e attrattivo il nostro territorio, che ha un’indiscutibile vocazione turistica che consentirebbe, come hanno dimostrato i numeri, di destagionalizzare le offerte", lo ha detto a chiare lettere il Partito Democratico a Piombino, bacchettando la proposta dell'assessore al Turismo Giuliano Parodi.

"Ci saremmo aspettati un piano d’azione rafforzato da aiuti mirati e concreti dovuti all’emergenza Covid-19, ma elaborato in tempi precedenti e annunciato come al solito con particolari effetti scenografici. Ultimamente però l’assessore deve avere perso il suo smalto, come dimostra il copia incolla da uno spot del 2018 di una nota birra, risultato comunque gradevole grazie alla materia prima che offre la nostra bellissima città. Ma le buone idee non hanno il copyright. - ha commentato il Pd in una nota - Sorprende l'inerzia con cui si affronta il tema turismo che, soprattutto a causa dello stop forzato dalle circostanze, subirà più di altre il contraccolpo. Le idee sono al momento pari a zero, senza considerare le proposte, oltremodo plagiate, di qualche soggetto della categoria".

In riferimento ai numeri positivi rispetto al 2019, il Pd ha sottolineato che "non sono frutto di un turismo per caso ma di un lavoro di anni che ha contraddistinto il nostro territorio, le passate amministrazioni, gli operatori del settore, le sinergie tra i comuni della Val di Cornia. Qualcuno evidentemente ci ha dedicato più del tempo di uno spot".

"Mantenere un’immagine naturale in un contesto socio economico che avrebbe potuto attrarre facili speculazioni edilizie e cementificazioni, è una cosa che ben pochi sarebbero riusciti a preservare. - hanno aggiunto - Adesso è arrivato il momento di dare sostanza alle parole e di agire celermente: non possiamo permetterci i tempi del ciack si gira e se va male si riprova. Saremo ripetitivi, ma stiamo ancora aspettando questo cambio marcia tanto annunciato; al momento sembrano sempre fermi al pit-stop, forse al trucco per il prossimo video messaggio".

Le critiche al vicesindaco Parodi non finiscono qui. "Ci appare assurdo che soltanto un anno fa, in piena campagna elettorale, il vicesindaco Parodi ritenesse completamente devastata l’immagine della nostra Piombino, ravvivando oltremodo il fuoco dell’odio che stava diffondendosi tra i cittadini già logorati da una profonda crisi socioeconomica: tutto passato? Al tempo dei comizi non c’era bellezza in niente, solo rifiuti, cattivo odore, erba alta, buche per le strade e tanti cittadini incitati alla rivolta verso un nemico comune. Oggi, la 'Piombino liberata', ricompare magicamente un paradiso carico di opportunità e bellezza, La realtà - ha concluso il Pd - è che la maschera degli innovatori è caduta e se non avremo una visione del futuro completa che affronti i temi del turismo, della fabbrica, dell’ambiente e dello sviluppo del territorio non rimarrà altro che il ricordo di un elenco di promesse irrealizzabili mai mantenute".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Lavoro

Lavoro