QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 20°22° 
Domani 20°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 21 ottobre 2019

Politica sabato 05 agosto 2017 ore 16:23

Turismo, Spirito Libero condivide le quattro mosse

Il coordinamento torna sui quattro punti presentati dall'assessore Maestrini, una rivoluzione necessaria in fatto di turismo



PIOMBINO — Finalmente andiamo nella direzione che da tempo Spirito Libero auspica: fare del turismo una vera e propria industria e puntare decisi sulla diversificazione. Il coordinamento si riferisce alle dichiarazioni dell'assessore Carla Maestrini riguardo a quelle che sono state definite le 4 mosse per ridisegnare l'urbanistica piombinese (leggi l'articolo correlato).

Spirito Libero analizza punto punto i quattro aspetti fondamentali per la virata turistica del territorio. "La prima, il Piano Strutturale d'Area, che entro l'estate prenda avvio puntando fortemente sul turismo. E' indispensabile rivedere i limiti dimensionali, ossia il numero di posti letto, quelli di tipologia ricettiva, l'attuale PS prevede solo quella alberghiera, e quelli della localizzativa, l'attuale PS impedisce nuove strutture ricettive o ampliamenti delle esistenti al di sotto della strada della Base Geodetica. Abbiamo infatti bisogno di nuove strutture ricettive, non solo alberghiere, con un numero congruo di posti letto, anche al di sotto della strada della Base Geodetica, cioè non solo laddove già vi sono ma che queste possano anche ampliarsi".

Per quanto riguarda la seconda mossa, ovvero la variante di adeguamento al Regolamento Urbanistico "occorre valorizzare e promuovere occasioni di investimento e di sviluppo per le imprese locali, con interventi di riconversione del patrimonio edilizio esistente e facilitando l'attuazione di previsioni esistenti bloccate da molte rigidità del RU". Bene anche, per quanto riguarda la Variante Sant'Albinia, l'aumento dei posti letto, come già Spirito Libero aveva più volte sostenuto.

"Infine la quarta mossa, il nuovo Piano Particolareggiato della Costa Est, piano da anni scaduto e che deve essere reinterpretato per dare risposte alla vocazione turistico balneare dell'area con nuovi e maggiori servizi. Pensiamo - hanno aggiunto - solo al tema di un diverso utilizzo del Parco della Sterpaia per mettere a reddito una grande area certamente da tutelare, ma anche da valorizzare". 

Insomma un futuro turistico è possibile per questo territorio. Da questi elementi tecnici prende le mosse la riflessione di Spirito Libero nella consapevolezza che tali aspetti non siano gli unici necessari, seppur determinanti, per rivoluzionare il modello economico della città.



Tag

Italia Viva, Renzi: «Non faremo l'alleanza con M5S»

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Sport