QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 10°23° 
Domani 13°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 24 maggio 2016

Cronaca lunedì 18 gennaio 2016 ore 16:00

Un colpo dietro l'altro

I vandali non risparmiano nemmeno gli asili nido, l'incursione al Panda buggera addirittura la vigilanza notturna privata. Parla l'assessore Di Giorgi

PIOMBINO — Continuano le incursioni notturne dei vandali, che oltre a colpire sedi sportive e locali arrivano anche all'asilo nido Panda

“Sono rammaricata del ripetersi di fatti di questo genere. In effetti non è la prima volta che si verificano episodi del genere, raid notturni all’interno dell’asilo nido Panda, ma l’amministrazione comunale ha svolto sempre il suo compito di denunciare tali accadimenti a polizia e carabinieri e ne ha dato informazione ai genitori dei bambini che frequentano il nido”.

Così l’assessore alle Politiche sociali Margherita Di Giorgi risponde alle segnalazioni giunte in merito alla nuova ondata di vandalismo e furti in città.

“In questo momento – prosegue l’assessore – non ci sono fondi per finanziare impianti di videosorveglianza, anche se ci stiamo attivando per trovarli al più presto. Al contempo, però, non siamo rimasti inerti e abbiamo indirizzato la nostra azione con l’obiettivo di innalzare la qualità della sicurezza della struttura”.

Infatti, già dallo scorso anno si è intervenuti sulle serrature ed è stata stipulata una convenzione con un’agenzia di vigilanza privata. "In questo modo un vigilantes notturno effettua tutte le notti una serie di passaggi all’asilo Panda e al Centro Giovani, che è stato anch’esso oggetto di ripetuti vandalismi. - spiega la Di Giorgi - Questo servizio, che proseguirà fino al termine dell’anno scolastico per il Panda, prevede passaggi frequenti e in orari diversi ogni notte. Oltre a questo tipo di controllo abbiamo chiesto e ottenuto collaborazione da parte delle forze dell’ordine per effettuare un giro notturno nella zona”.

Insomma, il problema c'è e le istituzioni ne sono a conoscenza. Intanto la cittadinanza si mobilita per chiedere maggiori controlli in tutta le zone della città.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità