QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 11°16° 
Domani 12°17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 15 novembre 2019

Attualità sabato 19 ottobre 2019 ore 14:42

Una delibera chiarisce il no a nuove cave

Foto di repertorio

Approvata dalla giunta comunale una delibera che definisce la linea del Comune di San Vincenzo sul Piano Cave. Osservazioni inviate ad agosto



SAN VINCENZO — L’amministrazione comunale di San Vincenzo si è espressa chiaramente con una delibera sul tema cave. Viene riferito a chiare lettere in una nota in cui si ribadisce il no alla cava di Broccatello a causa del passaggio dei camion e il no alla nuova cava di 32 ettari su Monte Calvi.

"Il Comune di San Vincenzo aveva già impostato la scelta del no a nuove cave con l’approvazione definitiva nel 2016 dei propri strumenti urbanistici ad oggi vigenti e più precisamente inserendo tale previsione nel piano strutturale. - hanno specificato nella nota - Inoltre si vuole ricordare che il comune di San Vincenzo aveva già fatto osservazione al piano regionale cave il 23 agosto 2019, 2 mesi prima di tutti gli altri comuni, con la quale si puntualizzavano criticità e soluzioni".

Le osservazione del 23 agosto sono state recepite: "si passa da un ampliamento del 12% ad un ampliamento del 3,7 % ma all’interno dei confini esistenti della proprietà (non si tratta di nuova cava), sono stati salvaguardati i beni ambientali come le grotte e cavità carsiche, la nuova escavazione non andrà a intralciare percorsi naturalistici (trekking, mountain bike etc..), ci sarà un ripristino di rinverdimento continuamente monitorato (oltre a quello che già devono fare) nel rispetto della sostenibilità ambientale", hanno detto dall'Amministrazione.

"Si puntualizza inoltre che l’opposizione di San Vincenzo Futura non ha chiesto di avere una discussione che poteva creare una sinergia di posizione, ma strumentalmente ha convocato una commissione consiliare omettendo il dato di fatto che i nostri strumenti urbanistici ,da loro non votati, prevedevano già la non possibilità di ampliamento di cave e quindi dimostrando ancora una volta che non conoscono gli atti prodotti come le osservazioni al piano regionale cave".

Una puntualizzazione necessaria a seguito delle recenti dichiarazioni della lista San Vincenzo Futura che segnalavano un "preoccupante silenzio dalla giunta" proprio sul Piano Cave.



Tag

Venezia sott'acqua, la peggiore marea degli ultimi 50 anni: le immagini dall'elicottero

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità