QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 22°23° 
Domani 21°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 20 giugno 2019

Attualità giovedì 14 luglio 2016 ore 14:29

I tre parcheggi della discordia

I parcheggi in piazza Vittorio Veneto. Foto: Suvereto Protagonista

Suvereto Protagonista critica la segnaletica orizzontale in piazza Vittorio Veneto. Il Comune: "Si è optato per la soluzione meno invasiva"



SUVERETO — Perché l’Amministrazione ha deciso di mettere tre parcheggi in piazza Vittorio Veneto? Questa domanda se l’è posta il gruppo consiliare Suvereto Protagonista.

“Ha preso una decisione in contrasto con il contesto storico-patrimoniale di un luogo simbolo di Suvereto, piazza Vittorio Veneto. - ha detto Suvereto Protagonista - Già da alcuni mesi con un’altra scelta piuttosto infelice aveva regolamentato la sosta sul lato destro della piazza con un’antiestetica cartellonistica. Ma questo non gli è bastato, ha deciso di tinteggiare le lastre antiche tipiche del centro storico suveretano, cosi da deturpare un luogo definito da molti il biglietto da visita di Suvereto”.

Pronta la risposta da parte dell’Amministrazione comunale, spiegando che il provvedimento rientra in quella serie di misure avviate per ripensare i permessi di accesso alla Ztl, definendo due distinti percorsi per distinguere le esigenze dei cittadini e non appesantire il traffico, e i parcheggi in prossimità del centro storico.

“Dopo aver aperto alla discussione e ai suggerimenti dei cittadini sono state individuate altre criticità tra le quali l’assenza di posti auto riservate ai residenti del centro storico e la scarsa disponibilità di posti auto a sosta breve nelle vicinanza delle attività commerciali. Sono state quindi fatte delle scelte a tutela del commercio dentro le mura, ovvero la riduzione della fascia oraria di limitazione dell’accesso di via Matteotti come inizialmente pensato, l’estensione dei parcheggi a disco orario in orario apertura attività per facilitare la rotazione delle auto e quindi favorire gli acquisti, e la creazione di tre posti auto a disco orario di mezz’ora in piazza Vittorio Veneto”.

Di contro Suvereto Protagonista avrebbe preferito che la decisione fosse stata discussa in commissione consiliare, ma per l’Amministrazione era stata sufficiente la comunicazione durante un’assemblea pubblica. Fatto sta che il provvedimento è stato attuato da un anno in via sperimentale e la situazione è via via monitorata. Ma il Comune tiene a precisare il perché della segnaletica orizzontale.

“Nelle scorse settimane il Comune ha provveduto a delimitare gli spazi di parcheggio in piazza Vittorio Veneto come necessario per evitare che le auto venissero posteggiate in modo errato e che le eventuali infrazioni potessero essere contestabili. – ha aggiunto l’Amministrazione - La segnalazione delle aree di sosta, richiesta dal corpo della Polizia Municipale e vagliata dagli uffici, ha portato sul tavolo differenti proposte tecniche tra le quali nuovi pali verticali da fissare a terra, l’installazione di borchie da fissare alle lastre e la segnalazione tramite vernice degli stalli. Si è quindi optato per la soluzione più facilmente removibile e meno invasiva che permettesse di fare quanto promesso ai cittadini senza nessuna ripercussione fisica sulle lastre della piazza”.

Dina Maria Laurenzi
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Lavoro

Attualità

Attualità