QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 15°17° 
Domani 16°17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 16 dicembre 2019

Attualità mercoledì 11 gennaio 2017 ore 15:11

"Sulla sanità il Pd ha fallito"

Il sindaco Parodi torna a puntare il dito sulla questione sanità. Note dolenti il procedimento dell'unica zona distretto e il punto nascita



SUVERETO — Si torna a parlare di riforma del sistema sanitario regionale. A distanza di un anno - ha commentato il sindaco di Suvereto Giuliano Parodi - la situazione della sanità, che a detta del Pd doveva diventare più economica ed efficiente, è un disastro, sotto gli occhi di tutti".

"La costituzione di una zona distretto unica tra bassa val di Cecina e val di Cornia, sventolata dal Pd come la soluzione a tutti mali è ben lontana da vedere la luce e la decisione che volevano spacciare per autonoma altro non era che una decisione già presa dalla Regione Toscana che presto la varerà in consiglio Regionale nella delibera di ridefinizione dei perimetri delle zone distretto. - ha sottolineato Parodi - Siamo in mano a dei perfetti incompetenti".

Il sindaco Parodi si era battuto a suo tempo per l'esecuzione del referendum sulla sanità e oggi continua a esternare tutti i suoi dubbi su questo sistema toscano e tutta la sua preoccupazione per l'ospedale di Piombino. 

"L'ospedale di Villamarina è in sofferenza per il personale, mezzi e posti letto. Il reparto maternità e pediatria, attualmente in piedi per una deroga che presto scadrà, saranno smantellati in virtù de piano per la riorganizzazione dei punti nascita predisposto dal ministro della Salute. - ha aggiunto Parodi - Il Pd non ha più alibi, sulla sanità ha fallito e deve fare pubblica ammenda ed invertire la rotta, se ci tiene al bene dei cittadini".



Tag

'Ndrangheta in Valle d'Aosta, Fosson si dimette da presidente: «Totalmente estraneo ai fatti»

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Politica