QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 23°30° 
Domani 21°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 18 giugno 2019

Attualità martedì 28 marzo 2017 ore 14:32

Aumenta la Tari, in consiglio l'adeguamento

Prima del passaggio in consiglio previsto per venerdì, l'Amministrazione ha incontrato commissione, categorie e sindacati



CAMPIGLIA MARITTIMA — Consiglio comunale a  Campiglia Marittima venerdì 31 marzo 2017 alle 11:30. Tra i seguenti punti all’ordine del giorno, oltre alle comunicazioni del sindaco, la modifica alla delibera del consiglio comunale 54/2014, modificata con delibere cc. 25/2015 e 40/2016 con oggetto approvazione del regolamento per l’applicazione della tassa sui rifiuti (Tari) e la conseguente approvazione delle tariffe. Inoltre saranno discusse le mozioni presentate dai 5 Stelle per realizzazione di un portale web, per promuovere le collaborazioni professionali/artistiche tra artisti e esercenti nel territorio comunale.

Per meglio illustrare le tariffe per il servizio rifiuti, sono state convocate, prima del consiglio, la commissione comunale competente, le categorie e i sindacati e in questa sede il sindaco e l’assessore hanno illustrato la tariffa 2017. “Quest'anno scontiamo ancora l'adeguamento delle tariffe a quelle dell'ambito regionale che vedranno un aumento che, se per i cittadini sarà contenuto, per alcune categorie aziendali sarà più importante” ha spiegato la sindaca Rossana Soffritti.

Le famiglie avranno un impatto dall'1,71 fino al 4,40 per cento. Arriverà all'8 per cento solo nei casi di persone che, ad esempio, vivono da sole in case di 100 metri quadrati ed oltre. Sulle aziende invece ci saranno aumenti, in media, di circa il 30 per cento. Va precisato che le aziende produttive non vedranno aumenti per quanto riguarda le aree scoperte, sulle quali nel 2016 è stato fatto un lavoro di ricognizione che ha molto diminuito la tariffa. Mentre le altre categorie subiranno maggiormente l'aumento.

“Nonostante la nostra zona rimanga in media quella con le tariffe più basse applicate in Toscana, dobbiamo affrontare un passaggio delicato. – spiega ancora la sindaca Soffritti - L'aumento in parte deriva dall'adeguamento, dovuto all’obbligatorio passaggio dalla gestione Asiu a quella dell’ambito regionale, suddiviso in tre anni, che nel 2017 per Campiglia pesa molto, ma che sarà l'ultimo rilevante. Ma ci sono anche altre cause che gravano sulla tariffa, come ad esempio i comportamenti scorretti”. La sindaca si riferisce al crescente fenomeno dell'abbandono dei rifiuti ingombranti e altri materiali fuori dai cassonetti.

Nell’incontro con le categorie sindaco e assessore hanno preso l’impegno di verificare nei prossimi mesi l’efficacia del servizio, per migliorare l’accesso alle isole ecologiche e per sostenere una campagna informativa contro gli abbandoni.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Politica

Attualità