QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 23°26° 
Domani 24°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 24 agosto 2019

Attualità sabato 04 febbraio 2017 ore 12:00

"Politici-contabili" per il futuro di Campiglia

La querelle sulla questione della riorganizzazione scolastica a Campiglia non allenta la presa. Per il Comitato una chiara responsabilità politica



CAMPIGLIA MARITTIMA — Il Comitato per Campiglia non passa sopra alla scelta dell'Amministrazione comunale per la chiusura di una sezione della scuola dell'infanzia nel centro storico e tantomeno alle parole dell'assessora Alberta Ticciati (leggi l'articolo correlato).

"Chiudere una sezione di materna basandosi sulla sola valutazione numerica delle nascite senza fare alcun tentativo e proposta per salvare la scuola a Campiglia è indice o di incapacità politica o di volontà di portare avanti con tutti i mezzi l'eliminazione di Campiglia come luogo del vivere, pensando solo a Venturina e al suo bacino di voti molto più ampio. L'assessora Ticciati dovrebbe cessare di ripetere le solite parole fritte e rifritte su quanto fa il Comune per il Centro storico", hanno sentenziato dal Comitato.

Per il Comitato sono inutili gli incontri e la richiesta di proposte se la giunta intende andare avanti a colpi di maggioranza; inutile il ribadire che il problema dei centri storici è un problema che non riguarda solo Campiglia; inutile parlare di alto livello dei servizi se nel centro storico mancherà. E detto questo, "anche noi anziani che non restiamo a Campiglia certo per i 10 giorni di spettacoli su tutto l'anno, - ha concluso Alberto Primi del Comitato - siamo destinati a scomparire e finalmente lasciare vuoto il paese vecchio senza più bisogno neanche di ambulatori".



Tag

Il giorno dei big al Quirinale, il racconto in 150 secondi

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Lavoro

Attualità

Politica