QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 12° 
Domani -1°8° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 18 gennaio 2019

Politica lunedì 07 gennaio 2019 ore 17:09

Ferroni scende in campo, pronta per le primarie Pd

Viola Ferroni e Massimiliano Roventini

"Annuncio che raccoglierò le firme per candidarmi alle primarie in vista delle prossime amministrative". Sul tavolo già le linee programmatiche



CAMPIGLIA MARITTIMA — Viola Ferroni, l'attuale assessora con delega a Finanze, Sviluppo economico e delle imprese e Politiche per il centro storico a Campiglia Marittima entrata in politica mossa dalla spinta renziana, ha iniziato la raccolta delle firme per candidarsi alle primarie del Partito Democratico in vista delle elezioni amministrative di maggio 2019.

Cosìa cinque mesi dal voto Ferroni chiarisce intenzioni e propositi anticipanti alcune linee programmatiche per il dopo Soffritti a Campiglia Marittima. Lavoro, sicurezza, cura del territorio e terme sono questi i capisaldi della sua candidatura che saranno ampiamente illustrati durante un incontro pubblico che si svolgerà il 17 gennaio. 

"E' un programma che nasce dal confronto di vario tipo e dall'ascolto dei problemi emersi durante questi anni di attività amministrativa, cercando di capire quello che manca, specie nel rapporto pubblico-privato. - ha esordito Viola Ferroni - Penso che se sapremo coinvolgere le persone in un percorso sinergico si possa tornare ad avere fiducia nella politica e far crescere il territorio". 

Sul fronte politico "lo sforzo che abbiamo fatto, almeno nel comune di Campiglia, è quello di considerare marginali le questioni di natura correntizia e concentrare la discussione su temi concreti e problemi da risolvere. Mi sono impegnata affinché la discussione non prendesse derive pericolose, consapevole che le prossime elezioni amministrative saranno forse le più dure che il centro-sinistra abbia mai affrontato e che c’è bisogno di unità e coesione per fare scudo alle minacce della destra e dei populismi dilaganti", ha commentato.

Tornando ai capisaldi del programma, quello delle terme sarà nevralgico per la creazione di nuovi posti di lavoro, attirare più turisti e collegare il centro del paese con i parchi urbani e il borgo di Campiglia. L'urbanistica sarà la leva dello sviluppo, partendo dal presupposto che "i paesi turistici sono prima di tutto belli e ben tenuti: i parchi, le vie, il centro storico dovranno essere curati, ben arredati e sfruttati con iniziative capaci di coinvolgere la cittadinanza: un luogo sa trasmettere un messaggio positivo a chi arriva da fuori se prima di tutto chi lo vive ne è soddisfatto e si sente veramente coinvolto nei processi che lo governano. La partecipazione - ha aggiunto - non sarà uno slogan vuoto, ma la sinergia tra pubblico e privato nel partecipare allo stesso progetto di crescita".

Nel programma non sono tralasciati nemmeno le questioni legate ad attività produttive e commercio che, secondo Ferroni, hanno bisogno di nuovo confronto e slancio per la lori valorizzazione. Lente sulla stazione di Campiglia che ad oggi non può rinunciare a un presidio di sicurezza e ai servizi necessari a viaggiatori e pendolari. Altra lente sarà posta sulla questione cave per capire le necessità del settore.

Le primarie, indicativamente, si svolgeranno a febbraio 2019. La possibile avversaria politica potrebbe essere Alberta Ticciati, l'attuale assessora con delega ai Servizi sociali, Servizi educativi, Istruzione e Sport a Campiglia Marittima, ma il condizionale è d'obbligo considerato che al momento non ci sono conferme ufficiali. 

Chiunque sia l'altro nome per le primarie Pd, Viola Ferroni non si aspetta una campagna al veleno e, al di là del discorso primarie, "mi batterò comunque per il Pd", ha concluso.

Dina Maria Laurenzi
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Lavoro

Attualità