QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 23°26° 
Domani 24°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 25 agosto 2019

Attualità martedì 30 maggio 2017 ore 16:34

Tributi, via breve per rateizzare il pagamento

Modificato in consiglio il regolamento per la disciplina delle entrate. Ecco chi potrà fare richiesta della formula rateizzata



CAMPIGLIA MARITTIMA — Con le modifiche apportate al Regolamento per la disciplina delle entrate, i cittadini e le imprese potranno concordare direttamente con il comune le rateizzazioni per ingiunzioni ed avvisi di accertamento, senza necessariamente passare dai concessionari della riscossione evitando aggravio di costi per sanzioni e prolungamenti dei tempi.

Così il Comune di Campiglia intende rafforzare il proprio sostegno ai contribuenti. Nello specifico sarà possibile per tutte le entrate implicanti una riscossione coattiva (mensa, tariffe, entrate tributarie..) di importo, anche complessivo, superiore a 500 euro per i privati cittadini e 1000 euro per i soggetti con partita IVA, presentare direttamente all'ufficio tributi un'istanza per rateizzare entro il termine del pagamento dell'avviso di accertamento, proponendo anche il numero e l'importo delle rate. Il funzionario responsabile potrà concedere la rateazione, così come presentata oppure modificata di concerto con il debitore, che comunque dovrà rispettare alcuni requisiti: ad esempio per importi superiori a 10.000 euro o in presenza di rateazioni pregresse dovrà essere richiesta una garanzia fideiussoria a favore del Comune, mentre in caso di mancato pagamento di una delle rate il beneficio decadrà. 

"Una piccola riforma che porterà un aiuto concreto a tutti quei soggetti che, trovandosi in un momento di difficoltà, non riescono a far fronte nelle consuete modalità ai pagamenti delle imposte e dei tributi dovuti. - ha commentato l'assessora alle finanze Viola Ferroni - In questa difficile congiuntura economica per il nostro comune e per l'intera zona crediamo fermamente che arginare il disagio delle famiglie e delle imprese debba essere una nostra priorità". 

Concorde l'assessora Alberta Ticciani che ha sottolineato l'attenzione alle fasce più deboli. Questa possibilità, infatti, sarà data anche Un’ulteriore possibilità verrà data ai detentori di Isee pari o inferiore a 15000 euro.

"Chi sostiene, come abbiamo potuto ascoltare in consiglio comunale ieri, che questa misura è superflua o addirittura inutile, - ha voluto ribadire Ticciati - non solo non dice il vero, ma non tiene conto di tutte quelle famiglie che messe in difficoltà dalla crisi, in questo modo possono affrontare forse con un po’ più di serenità il costo quotidiano della vita familiare".



Tag

In cammino ad Amatrice con il Cai, per tenere in vita i luoghi bellissimi sconvolti dal terremoto

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Lavoro

Lavoro

Attualità