QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14°15° 
Domani 14°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 21 novembre 2019

Cultura lunedì 30 settembre 2019 ore 09:46

Giovani maestri di sogni, via al concorso

Sette le sezioni per il concorso dedicato a San Francesco d’Assisi: narrativa, poesia, pittura, fumetto, composizione musicale, fotografia, video



FIRENZE — “Giovani: maestri di sogni” è il concorso rivolto agli studenti toscani che vogliono accostarsi alla figura di San Francesco e conoscerlo meglio.

L'iniziativa letteraria e artistica è promossa dalla Conferenza Episcopale Toscana in occasione delle celebrazioni per il patrono d'Italia che culmineranno il 4 ottobre ad Assisi con la processione e l'accensione della lampada ad olio (che quest'anno è offerto dalla Toscana) ma che nelle scuole toscane si prolungano, in un ceto senso, grazie ai lavori di chi partecipa al concorso.

"La parafrasi delle parole di Papa Francesco per lanciare questo concorso mi sembra la chiave perfetta per dare una motivazione a tutti i giovani che vorranno partecipare. – ha detto l'assessore regionale all'istruzione Cristina Grieco – I giovani, come ha sottolineato il presidente Mattarella in occasione del primo giorno di scuola, hanno diritto a sognare perché ‘chi sogna desidera e chi desidera progetta, costruisce il futuro’”.

Chi partecipa ha innanzitutto l'occasione di riflettere sui temi dell'agenda globale per lo sviluppo sostenibile 2030. Differenziato per età, scuola dell'infanzia, primaria, secondaria di primo e secondo grado, il concorso è articolato in 7 sezioni: narrativa, poesia, pittura, fumetto, composizione musicale, fotografia, video.

Cinque le tracce di percorso ovvero 5 parole chiave: Toscana, fraternità, pace, Creato e giovani. Tre infine le fasi del progetto che poi culmina nel concorso vero e proprio: conoscere, sperimentare e elaborare. 

C'è tempo fino al 29 febbraio per consegnare gli elaborati che saranno poi valutati da una giuria regionale e i migliori premiati durante una cerimonia a Loppiano nella primavera del 2020.



Tag

Le Sardine arrivano a Sorrento. Non sono molte, ma ci sono le prime tensioni

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca