QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 23°26° 
Domani 24°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 25 agosto 2019

Attualità lunedì 27 agosto 2018 ore 15:51

Giornata degli Etruschi, sulle orme di Porsenna

Celebrata la terza edizione della giornata dedicata agli Etruschi, radice identitaria della Toscana. Quest'anno una dedica al grande re etrusco



FIRENZE — La radice identitaria della Toscana affonda nell’Etruria e nella cultura che gli etruschi riuscirono a esprimere. Con questo presupposto in Consiglio regionale si è svolta la terza edizione della Giornata degli Etruschi, una rassegna che prende come riferimento il 27 Agosto di ogni anno, data nel 1569 del conferimento del titolo di Granduca della Toscana al Duca di Firenze Cosimo I con u a bolla papale da parte di Pio V.

Gli eventi dureranno un mese con oltre 20 manifestazioni organizzate dai Comuni. A dare il via alla celebrazione il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani insieme a Stefano Casciu direttore del Polo museale della Toscana. La giornata è stata dedicata a Porsenna grazie agli interventi di Juri Bettollini e Chiara Lanar, sindaco e vicesindaco di Chiusi, e Maria Angela Turchetti, direttrice del museo nazionale etrusco di Chiuso. Nel corso dell’incontro è stata donata al Consiglio regionale un’opera in ceramica con patina bronzea del maestro Flavio Foderini raffigurante Porsenna, re etrusco di Chiusi, certamente la più forte figura del mondo etrusco, colui che riuscì a sconfiggere Roma alla fine del VI secolo, conquistandola, ma senza raderla al suolo. La figura del re Etrusco di Chiusi, dove ancora si concentrano le ricerche della tomba del grande condottiero, è protagonista della storia della penisola italica e dell’impegno che anima le attività sul territorio.

Un'occasione colta al balzo dai Comuni legati al mondo degli Etruschi, tra cui si annovera anche Piombino (leggi qui sotto gli articoli correlati).



Tag

In cammino ad Amatrice con il Cai, per tenere in vita i luoghi bellissimi sconvolti dal terremoto

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Lavoro

Lavoro

Attualità