QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 15°24° 
Domani 21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 25 settembre 2018

Lavoro lunedì 31 luglio 2017 ore 19:25

Aferpi, il vademecum su riscossioni e tempistiche

Per i sindacati, però, il condizionale è d'obbligo fino a quando non siano state effettuate le prime riscossioni secondo la data massima stabilita



PIOMBINO — Con una nota firmata dai sindacati Fim, Fiom e Uilm di Aferpi e Piombino Logistics si chiarisce, anche se si mantiene comunque il condizionale, la questione relativa al pagamento della Cassa Integrazione Straordinaria agli operai Aferpi in virtù dei nuovi accordi siglati nell'ultimo incontro al Mise.

"La nostra è una situazione pressoché unica in tutta Italia. - si legge nella nota - Abbiamo quindi provato, come Sindacato, a cercare le soluzioni alle numerose complessità che sono venute o che si verranno a creare con il pagamento della Cigs direttamente dall'Inps".

Sindacati, Azienda e Inps hanno lavorato gomito a gomito "per provare a risolvere innumerevoli questioni tecniche". In definitiva, si dovrebbe essere riusciti ad allineare le tempistiche di riscossione, con la valuta della Cigs che dovrebbe essere per tutti massimo entro il 23 del mese, e il valore della Cigs rispetto ai contratti di solidarietà.

"E' doveroso utilizzare ancora il condizionale fino alla riscossione delle prime retribuzioni, - hanno tenuto a precisare i Sindacati nella nota - così da porte fare poi una valutazione certa e, nel caso, cercare le soluzioni agli altri problemi che potrebbero verificarsi".

Ricapitolando, il trattamento economico della durata di 18 mesi è pari al 60 per cento del totale della retribuzione come è stato fino al 30 giugno appena trascorso; vengono maturati i Ratei e la tredicesima nella percentuale di fruizione dell'ammortizzatore sociale, il Tfr verrà maturato normalmente

Per quanto riguarda il pagamento, l'azienda invierà entro il quarto giorno lavorativo del mese i moduli all'Inps, quest'ultimo avrà bisogno di massimo 3 giorni per l'analisi e la verifica dei dati e la relativa elaborazione prevedendo di essere pronta al massimo entro il 15 del mese per richiedere il pagamento da parte della Banca d'Italia (due giorni in più per i lavoratori che hanno le trattenute). A questo punto entro 5 giorni la Banca d'Italia sarà in grado di erogare i pagamenti, visibile sul proprio conto corrente in base alla propria banca, ma presumibilmente il pagamento risulterà il 23 di ogni mese.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Lavoro

Sport