QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 17 novembre 2019

Lavoro giovedì 11 maggio 2017 ore 12:20

Aferpi, l'occhio del Mise su partnership e indotto

Carlo Calenda

Avanti con altri due anni di sorveglianza per Aferpi, ok a tavoli tecnici per valutare partner e soluzioni indotto. Le novità dal Mise



PIOMBINO — Al Ministero dello Sviluppo economico i sindacati hanno ricevuto informazioni riguardo la lettera di risposta da parte di Aferpi dopo la lettera formale di messa in mora inviata dal governo. Si va accreditando la possibilità di estendere la sorveglianza del governo col commissario Piero Nardi per altri due anni e di vagliare le ipotesi di una partnership.

Durante l'incontro alla presenza del ministro Calenda, del viceministro Bellanova, del commissario Nardi e delle organizzazioni sindacali nazionali e territoriali è stato fatto il punto sulle prossime azioni da effettuare.

"Verrà inviata una lettera di risposta con la quale verranno confermati i punti già presenti nella lettera di messa in mora, e nella quale verranno richiesti il piano operativo, il piano di business e partnership. - informano i sindacati Fim, Fiom, Uilm e Uglm - A Cevital verrà chiesto, pena l'avvio formale di messa in inadempienza procedurale, di mantenere un livello produttivo tale da poter confermare l'ammortizzatore sociale in essere".

Le organizzazioni sindacali hanno ribadito che un eventuale partner dovrà comunque garantire la produzione di acciaio a Piombino come previsto nell'accordo di programma. E' stata confermata l'intenzione per la convocazione del tavolo tecnico sull'indotto.

Fissata per il 17 maggio l'assemblea dei lavoratori alla presenza delle segreterie nazionali.



Tag

Acqua alta a Venezia, sui social si sdrammatizza così

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità