QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 25° 
Domani 23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 29 settembre 2016

Cultura venerdì 08 gennaio 2016 ore 15:16

Una nuova donazione per l'archivio storico

Grazie alla donazione del professor Lungonelli, l'archivio storico piombinese potrà godere di un ricco apparato di storia dell'industrializzazione

PIOMBINO — L’archivio storico della città si arricchisce di un nuovo fondo documentario donato dal professor Michele Lungonelli, docente di storia economica presso l’Università degli studi di Firenze dal 1976 al 2014 con un forte legame con Piombino per gli studi compiuti sul territorio. 

In particolare Lungonelli si è dedicato per anni ad approfondire il processo d’industrializzazione in Toscana nei secoli XIX-XX con particolare attenzione per i settori siderurgico (comprensorio elbano piombinese), tessile (distretto laniero pratese) ed energetico (origini e sviluppo della geotermia nell’area di Larderello). Fondamentale rimane la sua pubblicazione sulla storia della Magona d’Italia, dal 1865 al 1975, edito da Feltrinelli.

Si ricorda che nella Casa delle Bifore vengono conservati l’archivio del Comune di Piombino con documentazione a partire dal XV secolo, l’archivio dell’Ospedale Civile di Piombino, il fondo di Romualdo Cardarelli con le carte di studio del ricercatore maremmano e della preziosa biblioteca di 4000 volumi circa contenenti edizioni rari, cinquecentine, libri antichi, un fondo iconografico che va dal 1583 al 1980, l’archivio fotografico delle Acciaierie di Piombino, il fondo Bartalini-Zannellini-Gaggero, il fondo Tognarini, la collezione di cartoline di Valerio Guerrieri, la collezione fotografica di Luigi Magnani e l’archivio della Camera del Lavoro di Piombino.

Tag