QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 19°21° 
Domani 18°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 19 ottobre 2019

Attualità venerdì 02 febbraio 2018 ore 13:53

Turismo, c'è il bando per i cinque Punti Blu

I Punti Blu sono le postazioni per il noleggio di ombrelloni e sdraio, attrezzature sportive e infoPoint. Occasione per disoccupati o inoccupati



PIOMBINO — Al via l'avviso pubblico per l'assegnazione di cinque Punti Blu sul territorio comunale, ovvero chioschi con possibilità di noleggio ombrelloni e sdraio, attrezzature sportive e infoPoint.

I Punti Blu saranno collocati due sulla Costa Est (Perelli 1 e Mortelliccio), due a Baratti (nell'area del Centro Velico e una nella zona centrale lontana dai bagni presenti) e uno sulla costa urbana sulla spiaggia sotto Bernardini di viale del Popolo.

“Una iniziativa che ha avuto un grande risposta da parte di potenziali investitori – ha affermato l'assessore all'Urbanistica Carla Maestrini - e che si inserisce in un più generale insieme di iniziative dell'Amministrazione comunale volte a promuovere il turismo nel nostro territorio In questo caso il regolamento del demanio marittimo ha permesso di individuare alcune aree lungo la costa in cui fornire un servizio per i turisti e i cittadini.”

Tra gli aspetti elencati nel bando viene specificato che per la gestione dei Punti Blu è necessario avere un brevetto di bagnino. Il bando integrale è consultabile sul sito del Comune di Piombino.

Le domande devono essere trasmesse all'ufficio Demanio Marittimo del Comune di Piombino o attraverso posta certificata entro il 28 Febbraio. Dopo questo termine, le domande eventualmente pervenute saranno pubblicate per 30 giorni, solamente per le eventuali opposizioni e osservazioni e non per ulteriori istanze concorrenti.

Le domande saranno valutate poi da una conferenza di servizi tra gli uffici e le amministrazioni competenti, per valutare congiuntamente quale tra quelle pervenute risponda maggiormente alla proficua utilizzazione del bene demaniale. 

In particolare verranno presi in considerazione la capacità di soddisfare le esigenze di proficua utilizzazione del bene demaniale, sulla base di un progetto di gestione che risponda all'interesse pubblico, alla valorizzazione turistica e alla tutela del paesaggio, dell'ambiente e della sicurezza per la balneazione. Sarà data preferenza a istanze provenienti da persone disoccupate o inoccupate.

Il canone demaniale è determinato sulla base della legge. Si tratta pertanto di un canone limitato a poche centinaia di euro all'anno.



Tag

Meloni a Roma: «Cinquestelle stretti in auto blu come sardine in salamoia»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità