QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 19°21° 
Domani 18°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 20 ottobre 2019

Politica martedì 01 novembre 2016 ore 20:00

A colpi di populismo tra i banchi del consiglio

Rinaldo Barsotti, capogruppo Pd in consiglio

Le forze politiche non smorzano la tensione attorno alla discussione politica avvenuta in consiglio comunale lo scorso 28 ottobre



PIOMBINO — La posizione dei consiglieri del Pd era stata anticipata in una nota condivisa dalla coalizione di maggioranza (leggi l'articolo correlato), ma il capogruppo Rinaldo Barsotti, dopo le esternazioni del Movimento 5 Stelle, ha deciso di intervenire.

Il dibattito sulla Variante Aferpi è sfociata in una questione squisitamente politica combattuta a colpi di "populismo" (leggi l'articolo correlato).

"Mi pare sia sotto gli occhi di tutti dove stia il vero populismo, - ha scritto in una nota Barsotti - quello dannoso, quello che alimenta qualsiasi malcontento pur di trarne un qualche beneficio elettorale. Il Pd, insieme all’Amministrazione, al suo sindaco e all’intera giunta, sta portando avanti da mesi passo passo una linea di azione che, lungi da essere banalmente asservita alla volontà della società investitrice, con quest’ultima interagisce, come è giusto che sia, e i primi risultati sul piano di qualche sicurezza in più si cominciano a vedere, sia pure con i ritardi che preoccupano anche me e lo stesso Pd".

"Oltre a ciò non vi sono alternative, come ampiamente verificabile. Abbiamo necessità di correre, come ha ribadito il sindaco: - ha aggiunto - altro che fermo o sospensione, parole che, come un disco rotto, continuano a ripetere con ostinata pervicacia coloro che ci accusano di irresponsabilità, senza rendersi conto di essere essi stessi i veri irresponsabili. La nostra parte politica, tutta la maggioranza di governo della città di Piombino e la nostra Amministrazione stanno dimostrando ampiamente la propria responsabilità e non da oggi, ricercando prioritariamente ogni condizione che favorisca prima di tutto il lavoro.
Invece di tentare ad ogni piè sospinto di frenare, bloccare, negare tutto, comincino a collaborare. - e ha concluso - Sono persuaso che insieme davvero potremmo persino fare meglio, e tutta la città, con tutte le sue famiglie che fanno salti mortali per tirare avanti gliene sarebbero grati".



Tag

Meloni a Roma: «Cinquestelle stretti in auto blu come sardine in salamoia»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità