QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 20°28° 
Domani 20°34° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 02 luglio 2016

Attualità giovedì 25 febbraio 2016 ore 10:02

Centro storico in ghingheri per la bella stagione

Si è svolto l'incontro tra l'Amministrazione, i ristoratori e i commercianti del centro storico per rinascere entro il 21 marzo. Ecco cosa non va

PIOMBINO — Partendo dal presupposto che il centro storico di Piombino è il salotto buono della città, gli assessore Claudio Capuano e Stefano Ferrini hanno fatto il punto della situazione per tirare a lucido almeno viale Vittorio Emanuele in vista della bella stagione.

Sì, perché dal 21 marzo al 21 settembre 2016 arriveranno i bagnanti e i turisti mordi e fuggi, e magari anche i croceristi, che sicuramente passeggeranno nella via principale del vecchio incasato. 

"Come migliorare l'accoglienza del centro storico in vista dell'estate 2016?" Questa la domanda posta dall'assessore al Decoro Urbano Capuano alla quale hanno risposto circa una ventina di esercenti che a briglia sciolte hanno fatto mea culpa per alcuni aspetti mentre per altri hanno chiesto al Comune di essere più presente.

L'Amministrazione ha sollevato alcune criticità: troppa varietà negli elementi d'arredo, fare maggiore attenzione alla pulizia tout court; serrande fatiscenti e saracinesche arrugginite e i magazzini improvvisati nelle aree occupate, per dirne alcuni. Ma anche i commercianti hanno chiesto: una pulizia della strada più consistente e fare qualcosa per ovviare al cattivo odore che emerge dai tombini.

Se il cuore della città deve essere il salotto buono, dalla riunione del 24 febbraio è emerso che tutti devono fare la loro parte: Comune, commercianti del centro e cittadini. Sì, perché il turista che passeggia per Piombino rimane sgomento tanto per una saracinesca arrugginita quanto per le esalazioni dei tombini o per le brutte abitudini dei cittadini che gettano mozziconi e cartacce per strada e abbandonano le secrezioni e gli escrementi dei cani in bella vista.

L'incontro è stato un vero e proprio confronto volto ad un sincero miglioramento del centro storico. E per rispondere alle esigenze emerse in tema di pulizia, Sei Toscana avvierà in via sperimentale una sanificazione generale e approfondita della pavimentazione del centro storico. 

Insomma, sono state individuate le buone pratiche per arrivare al 21 marzo in gran forma. E' stato presentato, inoltre, il concorso aperto a residenti e commercianti non solo del centro storico "Fai sbocciare il tuo balcone" che mira proprio a far migliorare le facciate dei palazzi; tra aprile e maggio, invece, si procederà ad un'opera di riqualificazione della piazza del Consiglio delle Bambine e dei Bambini.

Dina Maria Laurenzi
© Riproduzione riservata

Tag