QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14°19° 
Domani 16°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 25 maggio 2019

Attualità mercoledì 15 novembre 2017 ore 13:34

Comune in regola con il calcolo Tari

Rassicurazioni da parte dell'Amministrazione comunale in merito alla corretta applicazione del calcolo della parte variabile



PIOMBINO — Molti cittadini si sono domandati se il calcolo Tari effettuato dal Comune di Piombino fosse corretto o se fossero previsti rimborsi. Viste le numerose telefonate e richieste di informazioni, l'Amministrazione ha voluto rassicurare i cittadini circa l'esattezza del proprio operato confermando la corretta applicazione del calcolo della parte variabile secondo i chiarimenti forniti dal Ministero.

Nelle scorse settimane, infatti, rispondendo a una interrogazione parlamentare, l'Ufficio Legislativo Finanze - Servizio Interrogazioni - del Ministero dell'Economia e delle Finanze, ha chiarito alcuni aspetti sulle modalità di calcolo della Tari. In particolare, ha spiegato che in relazione a una singola unità abitativa, la componente variabile della tassa (quella relativa al numero delle persone occupanti) si applica una sola volta a prescindere dal numero di pertinenze collegate alla stessa unità abitativa.

"Per ciascuna unità abitativa dunque, il Comune di Piombino applica la quota fissa della tariffa (quella che si moltiplica per i mq) sul totale dei metri dell'abitazione e delle eventuali pertinenze, mentre la parte variabile della tariffa (quella legata al numero dei componenti il nucleo familiare) è applicata solo una volta. - si legge in una nota del Comune - E' importante specificare che la questione è attinente alla singola unità abitativa e alle sue pertinenze e non ad altri immobili non pertinenze dell'abitazione quali annessi agricoli o altro. E' ancora utile chiarire che per unità abitativa si intende qualsiasi abitazione, compresa quindi anche la seconda casa".

Rispetto a questo problema dunque, gli importi che sono stati comunicati fino ad oggi ai cittadini sono corretti e non hanno bisogno di revisione.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Attualità

Elezioni

Attualità