QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14°19° 
Domani 15°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 22 maggio 2019

Politica sabato 05 dicembre 2015 ore 17:06

Alluvione, riconosciuto lo stato d'emergenza

A breve la conferma della Regione. Gianni Anselmi (Pd): “Giusto riconoscimento. Sviluppo sia sempre legato a messa in sicurezza del territorio”.



PIOMBINO — La Regione riconoscerà lo stato d’emergenza ai territori colpiti dal maltempo a fine ottobre. Ad annunciarlo l’assessore all’ambiente Federica Fratoni nel corso del convegno “Dove va l’acqua” tenutosi a Venturina Terme.

Presente al convegno anche il consigliere regionale Gianni Anselmi (Pd) che interviene sull’argomento. 

Soddisfatti per l’annuncio dell’assessore Fratoni di un imminente riconoscimento da parte della Regione dello stato d’emergenza per la Val di Cornia, a seguito dell’alluvione del 28 ottobre scorso. La Toscana è sempre stata in prima fila nell’aiutare le popolazioni colpite da gravi eventi atmosferici”, spiega Gianni Anselmi consigliere regionale Pd e presidente della commissione sviluppo economico.

“Sappiamo bene che non è solo con il riconoscimento dello stato d’emergenza regionale che si risolvono le criticità di un territorio tanto colpito, ma siamo senz’altro di fronte a un passaggio nodale che mette sotto la lente d’ingrandimento problemi che devono essere risolti – continua Anselmi– Mi riferisco al ritorno alla normalità per tutte quelle famiglie che hanno subito danni, alle aziende, piccole o grandi che siano, che ancora soffrono le conseguenze di quel disastro. Per questo è necessario che le politiche di sviluppo siano legate a percorsi di messa in sicurezza del suolo e a pianificazioni sovracomunali di ambito. Rischio idrogeologico che si somma alla violenza degli eventi atmosferici. Sono questioni su cui dobbiamo concentrare buona parte delle politiche per la crescita intelligente della Toscana, e del Paese. Se non creiamo un solido connubio tra le politiche economiche e la messa in sicurezza del territorio non finiremo mai di riparare i danni che il maltempo continuerà a provocare”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Attualità

Elezioni