QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 19°22° 
Domani 18°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 21 settembre 2019

Politica mercoledì 20 luglio 2016 ore 15:36

"Attendere il corso degli eventi? Inaccettabile"

Le recenti dichiarazioni dell'Amministrazione sul piano Aferpi preoccupano il Movimento 5 Stelle che non ha alcuna intenzione di rimanere a guardare



PIOMBINO — "Ci preme di esternare il nostro disappunto nei confronti della nuova linea 'fatalista' dell’Amministrazione in merito agli sviluppi Aferpi". Il Movimento 5 Stelle si riferisce alle dichiarazioni del vicesindaco Ferrini in cui afferma che per Rebrab sarebbe stato più facile aspettare la scadenza dell’obbligo di mantenimento del personale, anziché rimodulare il piano industriale fortemente al ribasso, e poi a quelle del sindaco Massimo Giuliani che riprende le affermazioni di Ferrini nella lettera di risposta a Mauro Faticanti, responsabile nazionale per la siderurgia Fiom.

"Alla luce di queste affermazioni, - hanno detto i 5 Stelle - ci sentiamo di suggerirgli di andare a rileggere le affermazioni dell’onorevole Velo, di Gianni Anselmi e del segretario Fabiani dopo la firma del preliminare di acquisto dell’acciaieria elettrica, allora parlavano di gran giorno per i lavoratori, di gufi e di Cassandre. Qualcosa è cambiato all’interno del PD se, come risulta evidente, più che ad un cambio di rotta abbiamo assistito ad un’inversione di marcia a 180 gradi". 

Da mesi il Movimento 5 Stelle avanza diverse domande sulle sorti del complesso progetto industriale, sugli ultimi timori relativi al ridimensionamento dei lavoratori. 

"Da mesi chiediamo maggiori garanzie, soprattutto avevamo proposto di legare le concessioni sulle aree portuali, che l’azienda chiede per 50 anni, a stati di avanzamento del piano industriale. Chiaramente la proposta è stata rispedita al mittente, - hanno continuato i pentastellati - ma adesso occorre, con estreme onestà intellettuale, chiedersi se Aferpi sarà mai in grado di avere le risorse per ultimare, anche nella versione 2.0, il piano industriale e soprattutto se ha il mercato per stare a galla in un settore estremamente globalizzato come la siderurgia". 

Il sentore che l'unica prospettiva sia attendere il corso degli eventi, non è, per il Movimento 5 Stelle, poi così positivo anzi rappresenterebbe la morte della politica piombinese.



Tag

«Rilanciamo il turismo con le donne in vetrina», la proposta del consigliere regionale leghista toscano che indigna

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità