QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 10° 
Domani 15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 21 marzo 2019

Cronaca sabato 09 luglio 2016 ore 12:18

Morti in corsia, il pm contro la scarcerazione

Fausta Bonino

Mentre l'infermiera ha chiesto all'Azienda di essere riammessa in reparto, il pm ha presentato ricorso in Cassazione contro la decisione del Riesame



PIOMBINO — Presentato il ricorso contro la scarcerazione dell'infermiera Fausta Bonino. La donna è accusata di aver procurato la morte, somministrando dosi elevate di eparina, a 13 pazienti nel reparto di anestesia e rianimazione del reparto dell'ospedale Villamarina a Piombino. 

La decisione, come viene riportato dal quotidiano La Nazione, è del sostituto procuratore di Livorno Massimo Mannucci che ha presentato il ricorso per Cassazione contro la scarcerazione. L'infermiera ha già passato ventuno giorni nel carcere Don Bosco di Pisa, ne è uscita grazie alla decisione del tribunale del Riesame.

L'udienza in Cassazione è stata fissata per settembre. L'avvocato dell'infermiera Cesarina Barghini si è detta basita di fronte alla pervicacia dell'autorità giudiziaria e continua a sostenere l'estraneità della sua assistita al fatto. Proprio per questo, qualche giorno fa l'infermiera Fausta Bonino ha chiesto di essere reinserita al lavoro proprio nel reparto di rianimazione, dal quale era stata trasferita e poi sospesa. La decisione dell'Asl è stata impugnata e anche per questo  l'udienza è fissata in autunno.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Attualità

Sport

Attualità