QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 9° 
Domani -3°9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 16 dicembre 2017

Politica lunedì 07 agosto 2017 ore 18:15

Nel documento Pd i punti deboli dell'ospedale

La Casa della Salute resta una priorità, per il punto nascita resta l'interrogativo. Il pronto soccorso? Criticità da risolvere

PIOMBINO — La direzione Pd ha incontra l'assessora regionale Stefania Saccardi ed ha prodotto un documento che scatta la fotografia della situazione attuale nell'ospedale Villamarina di Piombino (leggi l'articolo consigliato)

"Saranno fatti due primariati in chirurgia, uno a Cecina e uno a Piombino. Ci risulta che a Piombino il reparto abbia un andamento positivo per numero e qualità di interventi. - si legge - E' stata realizzata la Breast Unit a Livorno che ci risulta lavori in sintonia con Piombino dove è tutt'ora attivo l'ambulatorio di senologia. A Villa Marina è stato potenziato il servizio di diagnostica radiologica proprio per la diagnosi delle patologie mammarie. Il chirurgo direttore della Breast Unit ha eseguito interventi su pazienti recandosi direttamente all'ospedale elbano. Questo ad oggi purtroppo è accaduto solo una volta, dobbiamo invece lavorare per rafforzare il principio della mobilità degli specialisti per ridurre quella dei pazienti".

"Per quanto riguarda il reparto di medicina, occorre tenere presente che tra circa un anno andrà in pensione il primario per cui è necessario attivare per tempo il concorso in modo da non creare dei vuoti nella gestione di un reparto molto complesso dal momento che offre anche ambulatori di diabetologia, ecocolordoppler vascolari, pneumologia e reumatologia. - viene aggiunto - Per quanto riguarda le specialistiche (otorino, oculistica e urologia), la progressiva riorganizzazione delle unità operative nell’area vasta ha rivisto la dislocazione delle unità operative complesse, ma questo non può implicare un impoverimento dei servizi assicurati negli ospedali della provincia".

"L’ortopedia è attualmente mancante di primario, in quanto il professionista ha scelto di trasferirsi in altra struttura. Occorre, alla scadenza dei sei mesi di prova previsti dalle norme, fare il concorso per la unità operativa complessa. - si prosegue nel documento - Nella diagnostica abbiamo positivamente preso atto del lavoro avviato dall’assessorato per la riduzione delle liste di attesa, così come delle procedure concorsuali attivate per l’assunzione di nuovi medici radiologi e per la nomina di un nuovo primario su Piombino. In Utic consideriamo opportuno ripristinare la possibilità di impiantologia di pacemaker. Attualmente vengono impiantati a Cecina e Livorno, mentre a Piombino vengono gli specialisti da Livorno due volte al mese solo per controllo pacemaker".

Per Emodinamica c'è ancora da lavorare data la posizione equidistante della città di Piombino dai centri attrezzati di Livorno e Grosseto. "Emodinamica risulterebbe fondamentale per il trattamento dell'infarto miocardico acuto. Esistono tempi da rispettare (la cosiddetta “ora d’oro”) per il paziente colpito da tale patologia che dovrebbe essere sottoposto a coronarografia ed angioplastica primaria. - hanno puntualizzato - Con questa struttura, che richiede personale dedicato e dunque un notevole investimento, questi tempi potrebbero essere rispettati".

Per quanto riguarda pronto soccorso e punto nascita nel documento non viene approfondito oltre se non che le criticità del pronto soccorso "potrebbero essere superate con una nuova e più adeguata ubicazione, oltre che con una dotazione adeguata di personale che integri quello esistente". Si resta in attesa, invece, dell'approvazione alla richiesta di deroga per il punto nascita pur consapevoli che la soglia dei 500 è lontana. "Facciamo rilevare - si sottolinea nel carteggio - una volta di più che il nostro reparto di maternità ha costantemente assicurato livelli di qualità alti e altrettanto alti livelli di professionalità".

Chiesto, infine, un occhio di riguardo anche per il servizio di psichiatria per seguire poi le migliaia di persone che hanno patologie croniche; le case della Salute organizzate con medici di medicina generale e specialisti che seguano i pazienti e facciano prevenzione cura potrebbe essere una soluzione.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Cronaca

Attualità