QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 11°13° 
Domani 11°13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 26 gennaio 2020

Cronaca giovedì 09 marzo 2017 ore 19:05

Morti sospette, niente carcere per Fausta

A quasi un anno dal primo arresto, la Procura ha chiesto la revoca della misura cautelare per l'infermiera accusata di aver ucciso alcuni pazienti



PIOMBINO — La Procura di Livorno ha chiesto al gip la revoca della misura cautelare per Fausta Bonino, l'infermiera dell'ospedale di Piombino arrestata il 31 marzo scorso con l'accusa di aver causato la morte di alcuni pazienti del reparto di rianimazione di Villamarina e poi scarcerata 21 giorni dopo su decisione del tribunale del Riesame di Firenze.

Nonostante la Procura rimanga della convinzione delle accuse alla donna, che resta indagata, è stata comunque avanzata la richiesta di revoca dal momento che sarebbero venute meno le esigenze cautelari sia per la decisione della Cassazione, che ha giudicato contraddittoria l'ordinanza del riesame (leggi gli articoli correlati), sia perché il Tribunale del Lavoro ha respinto la richiesta dell'infermiera di tornare nel reparto dove sarebbero state somministrate dosi letali di eparina.

Intanto si attendono i risultati delle autopsie sulle salme che sono state riesumate tra dicembre e gennaio.



Tag

Sardine, Santori: «Ci hanno detto che non potevamo fare una manifestazione»

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Politica

Spettacoli

Sport