QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 15°17° 
Domani 15°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 22 settembre 2019

Attualità mercoledì 21 agosto 2019 ore 16:00

Il progetto inclusivo, dalla scuola al lavoro

Durante l'incontro sul progetto

“Diversi? No, abili. Dalla Scuola al lavoro”, il progetto mette insieme diverse realtà per favorire l'inclusione di ragazzi diversamente abili



PIOMBINO — Lunedì 19 Agosto si è svolto un incontro tra l’assessore alle Politiche sociali, Gianluigi Palombi, l’ufficio Politiche giovanili del Comune di Piombino e i soggetti coinvolti nel progetto “Diversi? No, abili: dalla Scuola al lavoro”, il regista della Compagnia teatrale Mayor von Frinzius, la Banca di Credito di Castagneto Carducci e la Cooperativa Il Granaio.

L’occasione, come si legge in una nota del Comune di Piombino, è stata utile per confrontarsi circa gli sviluppi del progetto e conoscere la tirocinante assegnata al progetto.

L’assessore Gianluigi Palombi ha espresso apprezzamento e condivisione dell’iniziativa. “Questo progetto - ha dichiarato infatti Palombi - rappresenta la perfetta sintesi della collaborazione tra il Comune, l’istituzione scolastica guidata da dirigenti illuminati, un istituto bancario lungimirante e generoso nei confronti del proprio territorio ed un gruppo straordinario di artisti. Tale sinergia ha permesso di sviluppare un progetto virtuoso in cui si sono incontrati scuola, cultura, inclusione sociale ed inserimento lavorativo. Tutto all’insegna di quel divertimento e spensieratezza che i giovani sanno ben rappresentare. L’amministrazione intende quindi proseguire e valorizzare questo progetto, così ben costruito ed avviato, grazie al notevole impegno dell’Ufficio giovani del Comune, della cooperativa Il Granaio, del prof. Lamberto Giannini e della Banca di Credito di Castagneto Carducci”.

Il progetto è nato nel 2017 da una proposta della Banca di Credito di Castagneto Carducci per la realizzazione, presso il teatro Metropolitan, dello spettacolo teatrale “Anacronistici” della Compagnia Mayor von Frinzius di Livorno, compagnia composta da circa 90 attori di cui il 50 per cento diversamente abili: il ricavato della serata è stato destinato al Centro Giovani per un progetto che coinvolgesse ragazzi/e diversamente abili. 

E’ nato così il progetto “Diversi? No, abili. Dalla Scuola al lavoro, che prevede la possibilità per alcuni studenti diversamente abili, in uscita dalle scuole medie superiori, di realizzare progetti di sperimentazione in ambienti lavorativi

Grazie alla collaborazione del Dirigente Scolastico dell’Isis-Einaudi-Ceccherelli, il prof. Carlo Maccanti, è stata individuata una ragazza, Elisa Mansani, che ha iniziato i primi di Luglio un tirocinio formativo extra curriculare. Il tirocinio, della durata di 6 mesi, si svolge presso il bar del Centro Giovani “F. de André” e la cooperativa Il Granaio. L’attività di tutoraggio è affidata a Cecilia Simoncini, assistente Sociale, operatrice del Centro Giovani.



Tag

Atreju, Conte accolto da Giorgia Meloni: «Tu pensavi che io non venissi?»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca