QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14°15° 
Domani 14°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 08 dicembre 2019

Attualità mercoledì 23 agosto 2017 ore 11:42

Più di 400 firme contro il parco acquatico

Protocollate 415 firme relative alla petizione contro il parco acquatico nello specchio d'acqua dinanzi la spiaggia libera di via del Faro



SAN VINCENZO — Ci sono già 415 firme di persone che non vogliono la realizzazione del lardo giochi acquatico nella zona di mare prospiciente la spiaggia libera di via del Faro. 

La petizione è stata protocollata questa mattina in Comune a San Vincenzo e posta all'attenzione del sindaco Alessandro Bandini, agli assessori Massimo Roventini e Serena Malfatti, ma anche dei capigruppo in Consiglio comunale. La raccolta "si è formata spontaneamente, largamente condivisa", hanno detto i primi firmatari Giacomo Camerini e Aldo Pasca.

"Se la motivazione addotta dall’Amministrazione è quella di un aumento dell’offerta turistica, - hanno aggiunto - essa è profondamente errata, in quanto va ad appesantire la già altamente frequentata zona di spiaggia libera di ampiezza di circa 200 metri stretta fra due stabilimenti balneari". Tra i motivi che hanno spinto i firmatari a chiedere un passo indietro del Comune ci sono anche le conseguenze sul fronte viabilità e parcheggi in una zona ritenuta già al collasso.

"Auspichiamo che l'Amministrazione revochi tale provvedimento con la stessa motivazione adottata per la delibera 133 del 30 maggio 2017 'in quanto non sussiste interesse pubblico concreto' nella zona di via Sicilia", viene chiesto senza però tralasciare la gestione e la pulizia dei servizi igienici pubblici posti in via del Faro inseriti nell'accordo in vista della realizzazione del parco acquatico (leggi l'articolo correlato).

Dina Maria Laurenzi
© Riproduzione riservata



Tag

Calenda in tv: «Quando Renzi era premier, noi ministri lo prendevamo in giro»

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Spettacoli

Lavoro