QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 20°23° 
Domani 20°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 22 luglio 2018

Attualità martedì 16 gennaio 2018 ore 15:42

"Perso un grande artista e una grande persona"

Il Marinaio realizzato dall'artista Giampaolo Talani a San Vincenzo

Toccanti le parole del sindaco Bandini in ricordo di Talani: "Il tuo Marinaio è diventato il simbolo della nostra città e oggi ti vede andare via"



SAN VINCENZO — La morte dell'artista Giampaolo Talani ha colto di sorpresa l'intera tutti i cittadini della Val di Cornia che negli anni hanno potuto apprezzare le sue opere, una su tutte il Marinaio a San Vincenzo, mentre tra le ultime iniziative si annovera la mostra allestita sui bozzetti del Pinocchio di Talani allestita questa estate tra le mura del Rivellino a Piombino.

Tutti si sono stretti attorno al dolore dei familiari. Non sono mancate pensieri e parole a lui dedicate da parte del mondo politico, dai colleghi artisti e dagli abitanti della Val di Cornia. Toccanti le parole del sindaco di San Vincenzo Alessandro Bandini che al maestro Talani ha voluto dire prima di tutto grazie.

"Grazie Giampaolo, - ha scritto il primo cittadino - queste sono le prime parole che mi vengono in mente per ricordarti oggi. Grazie per tutto quello che hai fatto per San Vincenzo, per aver donato la tua arte al nostro paese e per aver sempre portato San Vincenzo nel cuore ovunque tu fossi.

Il tuo Marinaio è diventato il simbolo della nostra cittadina e oggi, in questo triste giorno, ti vede andare via, ti vede prendere il largo nel mare che hai sempre amato e rappresentato nelle tue opere. Oggi San Vincenzo ha perso non soltanto un grande artista, che ha fatto conoscere il nostro paese attraverso la sua arte, ma ha perso soprattutto una grande persona.

Ho avuto la fortuna, in questi anni, di conoscerti e di frequentarti sia come amico sia in veste di amministratore; nelle tue opere si è sempre respirata l’aria del nostro mare a testimonianza del legame che hai sempre avuto con il nostro territorio. L’acqua, le spiagge, i paesaggi marini, tutto parlava di San Vincenzo, perché era da qui che provenivi e, per quanto tu fossi lontano, il legame con il nostro paese era più forte di qualsiasi distanza.

Anche per questo da oggi mancherai ad ognuno di noi, anche a chi magari non ti ha conosciuto personalmente ma ha potuto farlo attraverso le tue bellissime opere".

"Un grande artista, un uomo illuminato che ha portato il nome di San Vincenzo e della nostra zona in giro per il mondo", si legge sulla pagina social del Comune di Suvereto. 

Il cordoglio per la perdita del pittore e scultore è arrivato anche dal sindaco di Firenze Dario Nardella che ha ricordato l'affresco di 80 metri quadrati alla stazione Santa Maria Novella, dal presidente del consiglio regionale Eugenio Giani e da Matteo Renzi, il vice ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti Riccardo Nencini, la sottosegretaria all'Ambiente Silvia Velo che ha ricordato i busti di Garibaldi collocati al Quirinale e al Senato realizzati dall'artista.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Cronaca

Attualità