QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 19°25° 
Domani 18°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 20 settembre 2019

Politica venerdì 26 gennaio 2018 ore 18:08

Varianti ad hoc, botta e risposta dopo le accuse

Alessandro Bandini, sindaco di San Vincenzo

Assemblea Sanvincenzina ha accusato le modalità di sindaco e assessore all'Urbanistica. Dal Comune rispondono e fanno il punto sul Piano strutturale



SAN VINCENZO — Il gruppo consiliare Assemblea Sanvincenzina ha segnalato alla Regione Toscana una serie di varianti semplificate adottate dal Comune di San Vincenzo. Una modalità che, secondo la lista civica, non danno il giusto valore al Piano Strutturale e a una pianificazione seria

“L'urbanistica di varianti semplificate ad hoc non è più possibile”, hanno avanzato dalla lista attaccando il sindaco Alessandro Bandini e l’assessore all’Urbanistica Massimiliano Roventini. “Se lei e il suo assessorato non siete in grado di gestire, come avete dimostrato, la pianificazione urbanistica locale, sfuggita completamente dal vostro controllo e totalmente in mano dell’interessamento privato, le chiediamo di rivedere prima di tutto le cariche assegnate in Giunta e poi di meditare seriamente sui frutti che stiamo raccogliendo ad un anno dalla fine del suo mandato”.

Non è tardata ad arrivare la risposta da parte dei diretti interessati, contestando Assemblea Sanvincenzina e ritenendola pressapochista.

“La programmazione urbanistica del comune di San Vincenzo è in linea con i tempi che l’Amministrazione aveva previsto. – si legge in una nota a firma di sindaco Bandini e assessore Roventini - Nel 2016 è stato approvato definitivamente il Piano Strutturale. Nel 2017 è stato dato l’incarico per redigere il nuovo Piano Operativo. A novembre 2017 è stato fatto l’avvio del procedimento e ad oggi stiamo lavorando già da tre mesi per poter, nel più breve tempo possibile, procedere all’adozione in Consiglio comunale di questo strumento urbanistico”.

Riguardo alle varianti, oggetto della segnalazione alla Regione, “sono strumenti urbanistici previsti dalla legge regionale e che servono proprio ad anticipare le previsioni del piano operativo nel rispetto di quanto stabilito dal Piano Strutturale e che dovranno essere recepite dal Piano Operativo stesso. Previsioni che non contraddicono alcunché , come suppone AS, ma che solamente anticipano alcuni indirizzi già definiti. Quindi non esistono varianti ad hoc come dice l’opposizione, ma esiste l’impegno di questa Amministrazione di cercare di dare delle risposte a chi vuol investire sul nostro territorio creando occupazione”.

Puntualizzazioni arrivano anche in merito al Piano Spiaggia per il quale si stanno organizzando degli incontri con le associazioni di categoria.



Tag

«Rilanciamo il turismo con le donne in vetrina», la proposta del consigliere regionale leghista toscano che indigna

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità