QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14°16° 
Domani 15°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 20 maggio 2019

Politica martedì 15 gennaio 2019 ore 19:19

Ospedale unico, "equilibrio tra Piombino e Cecina"

Lo ha chiesto Spirito Libero nell'ordine del giorno approvato in Consiglio comunale. Nel Regolamento dell'ospedale unico fissare competenze e servizi



PIOMBINO — Nell’ultimo Consiglio Comunale è stato approvato l'ordine del giorno presentato da Spirito Libero sulla Sanità in Val di Cornia che, "oltre ad evidenziare le forti criticità che riguardano Villamarina ed il territorio, ha formalmente impegnato il sindaco e il Consiglio ad assumere le necessarie iniziative per portare a compimento il percorso della rete ospedaliera Piombino-Cecina", ha spiegato il consigliere capogruppo Daniele Massarri. 

"Per renderlo effettivo serve infatti il Rou, ovvero il Regolamento dell'Ospedale Unico, nel quale siano fissate le competenze ed i servizi che saranno erogati a Villamarina e Cecina. Stante infatti il decreto Balduzzi e i relativi vincoli, sicuramente il nostro ospedale da solo avrebbe perduto tutte le specialistiche per le quali viene appunto richiesto dalla legge un bacino di utenza superiore a 100mila abitanti. - ha aggiunto Massarri - In questo modo invece Otorino, Oculistica, Urologia, Dermatologia Chirurgica etc. potranno essere classificate quali Unità Operative Dipartimentali, ossia essere debitamente rinforzate per rispondere al bacino di utenza proprio dell'ospedale unico. Ma anche specialistiche come Diabetologia, Pneumologia, Reumatologia e Patologie Tumorali potranno finalmente trovare una nuova collocazione e rivalutazione. Insieme Piombino e Cecina hanno dunque tutto da guadagnare ed il regolamento diventa perciò l’indispensabile strumento per tenere in equilibrio i due territori, altrimenti soccombenti singolarmente".

La richiesta ai sindaci l'impegno affinché l'azienda produca questo regolamento, "Piombino rischierà sennò di perdere altri medici e di non attirarne di nuovi, con conseguenze pesantissime sui cittadini. Con tale regolamento inoltre si potranno realizzare il nuovo pronto soccorso, potenziare le attività consultoriali e diagnostiche e soprattutto l’Area Materno-Infantile, dove è indifferibile l'assunzione di 3 ginecologi a tempo indeterminato, con un concorso ad hoc che contenga i doverosi incentivi economici per Piombino e Portoferraio, quali zone disagiate". 

Il documento di Spirito Libero non è stato votato dalle altre forze di opposizione. "Spirito Libero garantisce che non mollerà di un millimetro e vigilerà affinché tutti gli impegni assunti siano mantenuti. Se sarà necessario - ha concluso. il consigliere - coinvolgeremo di nuovo il Consiglio nonché i cittadini per intraprendere tutte le opportune iniziative".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Elezioni

Attualità

Attualità

Attualità