QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 15°17° 
Domani 11°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 14 novembre 2019

Attualità venerdì 08 settembre 2017 ore 14:36

Vaccini, cosa fare prima dell'inizio della scuola

Il quadro nella provincia di Livorno è sotto controllo, ma molte sono i casi da regolarizzare. Le famiglie riceveranno un avviso entro l'11 settembre



LIVORNO — Con l’inizio dell’anno scolastico scatta l’obbligo vaccinale come previsto dalla normativa e per la fascia di età dai 7 ai 16 anni la scadenza per mettersi in regola è il 31 ottobre. Per quanto riguarda la situazione per gli asili nido e le scuole materne, quindi per i bambini fino a 6 anni, se i bambini sono già vaccinati, le famiglie non devono assolvere alcun obbligo: le Asl controllano gli elenchi ricevuti dalle scuole e certificano la posizione dei bambini.

Per i bambini non vaccinati, invece, l'Azienda Usl Toscana nord ovest contatterà direttamente le famiglie che da un primo controllo non risultano aver fatto tutti i vaccini. Entro l'11 settembre una prima lettera informativa, poi verrà fissato un appuntamento per effettuare il vaccino in un centro vaccinale dalla zona. Nei giorni scorsi, inoltre, è stato siglato un accordo con i pediatri di famiglia che si sono resi disponibili a vaccinare ed a certificare la regolarità dei singoli casi.

Tra i casi eccezionali rientra la possibilità per i bambini di essere esonerati dall'obbligo vaccinare in caso di immunizzazione a seguito di malattia naturale. In questo caso bisognerà fornire una copia della notifica della malattia infettiva alla Asl oppure il certificato del medico di famiglia o del pediatra di libera scelta. Nei casi in cui fosse richiesta l’autocertificazione è possibili scaricare il modulo dal sito della Asl dove si possono trovare tutte le indicazioni, comprese quelle relative a sedi vaccinali e relativi orari.

Il provvedimento riguarderà complessivamente 160mila bambini e adolescenti tra lo zero e 16 anni. Attualmente la Asl Toscana Nord Ovest ha un quadro completo della situazione. Risulterebbero nella sola provincia di Livorno 2.769 bimbi (0-6 anni) e 5.997 adolescenti (7-16) da regolarizzare.



Tag

Dolomiti, caos e disagi per la neve

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità