QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 21°23° 
Domani 20°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 21 ottobre 2019

Lavoro sabato 29 settembre 2018 ore 10:22

Agroittica: obiettivo espansione e lavoro

Il piano triennale di Agroittica Toscana punta a produrre 2.700 tonnellate di prodotto e a sviluppare la filiera. Nuove assunzioni



PIOMBINO — Incontro tra Agroittica  Toscana e organizzazioni sindacali territoriali Fai, Flai e Uila Pesca per illustrare il piano industriale triennale.

Agroittica Toscana al momento, secondo player nazionale nella produzione di allevamento di spigole ed orate, si appresta nel corso del prossimo triennio a diventare leader del settore puntando a produrre 2.700 tonnellate di prodotto.

“Sono previsti 5 milioni di euro di investimenti in questo triennio ed altrettanti nel prossimo – ha spiegato Mambrini Federico Segretario Generale Uila Pesca Toscana – investimenti che serviranno principalmente a raddoppiare la produzione a mare e sviluppare la filiera del prodotto producendo filetti e tartare di spigola e orata”.

Agroittica sta già cominciando con i colloqui per le prime assunzioni del personale a mare che ovviamente devono essere subacquei esperti con brevetto. Nei prossimi mesi sono previste circa 20 assunzioni di cui la metà per il reparto di allevamento e pesca in mare ed altrettante per la verticalizzazione del prodotto.

“Lo sviluppo della filiera oltre ad essere un elemento di redditività aziendale permetterà l’assunzione di personale femminile e l’ azienda ci ha inoltre annunciato – ha aggiunto Mambrini – che cercherà di privilegiare personale locale vista l’ormai prolungata crisi di questo territorio cosa che ho molto apprezzato".

Nell‘illustrazione del piano le organizzazioni sindacali sono state informate infine che l’azienda punta alla diversificazione del prodotto infatti delle 16 nuove gabbie di allevamento una parte sarà dedicata all’allevamento di Pagri, Ombrine e Ricciole.

“Esprimo un parere positivo sul piano industriale – ha dichiarato Barlettai Roberto della Segreteria Uila Pesca Toscana e delegato sindacale aziendale – soprattutto a mio avviso le dichiarazioni in merito alla sicurezza sul lavoro , la formazione e la parte salariale".

Nell’incontro infatti le organizzazioni sindacali hanno concordato la stabilizzazione di 13 contratti a termine e l’adeguamento salariale dovuto ai passaggi di livello tra Gennaio e Marzo 2019.

“Il fatto che l’azienda riconosca – ha concluso Barlettai – che sono necessari due Rls uno per il reparto a terra e uno per il reparto a mare è un’ottima cosa essendo due lavori completamente diversi senza considerare che se anche l’ultimo trimestre si concluderà come i precedenti avremo raggiunto tutti gli obbiettivi per ottenere il premio di risultato intero che equivale a circa una mensilità".



Tag

Lucio Presta: «Io allenatore di Renzi? Ho curato solo le scene» - Il videoracconto della Leopolda 10

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Sport

Attualità