QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 23°26° 
Domani 24°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 24 agosto 2019

Attualità giovedì 16 febbraio 2017 ore 14:43

Cabina di regia, fatto il punto sull'Accordo

Porto, bonifiche e sviluppo, questi i temi centrali della cabina di regia che si è riunita in sala consiliare. Ascoltati i sindacati per Aferpi



PIOMBINO — Si è riunita oggi in sala consiliare la Cabina di regia territoriale di Piombino per valutare lo stato di attuazione degli interventi degli Accordi di Programma del 2013 e del 2014.

Presenti il sindaco di Piombino Massimo Giuliani, il vicesindaco Stefano Ferrini, il commissario dell'Autorità portuale Luciano Guerrieri, gli assessori regionali Grieco e Fratoni, Gianfranco Simoncini, consigliere per il lavoro del presidente Rossi assieme ad altri rappresentanti della Regione, Riccardo Breda, presidente Camera di commercio della Maremma e del Tirreno, le associazioni di categoria e le organizzazioni sindacali della provincia di Livorno.

Il primo dei punti all'ordine del giorno ha riguardato il lavoro importante svolto finora nell'ampliamento del porto di Piombino e la necessità di raccordare i tempi e modalità di realizzazione dello svincolo di collegamento tra la futura SS398 con il prolungamento della stessa. Il progetto definitivo della 398 dovrebbe essere consegnato al Cipe entro maggio per l'approvazione definitiva che consentirà il finanziamento del progetto e l'assegnazione dell'appalto dei lavori entro il 2018 (leggi l'articolo correlato).

Procedono i dialoghi di accordo per l'arrivo delle 36 navi militari previste per il futuro polo di refitting navale (leggi l'articolo correlato). Parallelamente, l'assessora regionale Federica Fratoni ha illustrato gli avanzamenti relativi alla messa in sicurezza e alla bonifica delle aree, oltre che sugli interventi per l'efficientamento energetico e ambientale.

Evidenziati anche gli investimenti finora operati sul porto abbiano portato al palesarsi di grandi investitori quali la Piombino Industrie Marittime e la General Electric.

Per quanto riguarda il sostegno al reddito, la formazione e l'occupazione dei lavoratori, l'assessore Grieco ha affermato la necessità di proseguire con la mobilità e gli ammortizzatori sociali anche per l'anno in corso e comunque perché coprano il periodo di rientro di tutti i lavoratori diretti e indiretti nel percorso di rilancio dell'area industriale.

Durante l'incontro è intervenuta una delegazione sindacale delle Rsu Aferpi denunciando lo stato di fermo produttivo della fabbrica, ha chiesto un'opera comune delle istituzioni e parti sociali per chiedere al Governo la proroga di altri 2 anni delle garanzie della legge Marzano, e perché sia chiarita l'affidabilità di Rebrab. 

Simoncini ha poi detto come tutte le istituzioni stiano facendo la propria parte per garantire il ritorno della produzione di acciaio, rimarcando l'opera finora attivata dalla Regione.

I funzionari della Regione presenti all'incontro hanno poi fatto il punto sul monitoraggio del PRRI, ossia le risorse nazionali e regionali per attivare forme di sostegno rivolte alle Piccole e Medie Imprese e alle grandi imprese che ammontano a oltre 52 milioni di euro.
Ha poi relazionato anche sulle ulteriori risorse, 20 milioni di euro, destinate dalla giunta regionale ad interventi specifici per garantire gli approvvigionamenti ad Aferpi, tramite la garanzia operata da Fidi Toscana. Fidi Toscana dovrà ricevere e istruire domande di garanzia che arriveranno di volta in volta da Aferpi. In cambio Aferpi dovrà presentare un piano industriale triennale e verrà fatta una verifica sul merito del credito dell'impresa siderurgica.

Riccardo Breda, della Camera di Commercio, ha poi spiegato la necessità di proseguire uniti la battaglia per riportare grandi imprese e l'indotto siderurgico e non sul territorio, richiamando tutte le istituzioni a maggiori semplificazioni burocratiche per favorire gli investimenti e l'occupazione.

Necessità accolte dal sindaco Giuliani nelle sue conclusioni. Giuliani ha ribadito la volontà di istituzioni, sindacati e parti sociali di fare squadra per velocizzare il rilancio dell'economia di questo territorio, per rispondere al più presto ai bisogni e alle tensioni sociali che stanno attraversando Piombino e l'intera area di crisi complessa che la comprende.



Tag

Inizia la trattativa M5s-PD, Di Maio: "Vedo gia' litigi", Orlando: "No ambiguità"

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Politica

Lavoro