QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 12° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 19 marzo 2019

Attualità giovedì 27 dicembre 2018 ore 14:45

Carta di identità elettronica, costi e richieste

Finito il periodo di sperimentazione, il rilascio della carta di identità elettronica è ufficializzato. Ecco i costi e come richiederla



PIOMBINO — Da lunedì 14 gennaio il Comune di Piombino rilascerà la nuova Carta di Identità Elettronica (C.I.E.) in sostituzione di quella cartacea, dopo il periodo di sperimentazione avviato dal 1 gennaio 2018. 

Il documento cartaceo potrà essere ancora richiesto esclusivamente per motivi urgenti debitamente documentati di salute, viaggio, consultazione elettorale e partecipazione a concorsi o gare pubbliche. La nuova carta infatti non verrà consegnata immediatamente, ma verrà spedita al proprio domicilio, oppure al comune di residenza, entro una settimana circa.

La CIE è dotata di un microprocessore leggibile senza inserire la carta, anche dai dispositivi utilizzati dalla strumentazione di controllo presente, ad esempio, in frontiera, dai lettori da tavolo commerciali e dagli smartphone dotati di interfaccia NFC. Il microprocessore, oltre alla verifica dell’identità del titolare, permette l’accesso ai servizi della pubblica amministrazione e può essere utilizzato per richiedere una identità digitale a uno degli Identity provider accreditati presso il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID).

La foto sarà in bianco e nero e sarà stampata a laser, per contrastare la contraffazione, sarà dotata di alcune caratteristiche tecniche che ne garantiranno la sicurezza, per evitare truffe, raggiri e ogni tipo di contraffazione. In alto a destra ci sarà un numero seriale, ovvero il cosiddetto numero unico nazionale, un codice identificativo composta da 3 lettere e 5 numeri. Conterrà anche il codice fiscale, anche sotto forma di codice a barre, e l’immagine di due impronte digitali, oltre alle informazioni anagrafiche. Inoltre, per i minorenni conterrà anche il nominativo dei genitori.

La richiesta potrà essere fatta alla scadenza di quella cartacea, nel frattempo quest’ultima continuerà a essere valida, o nel caso in cui questa venga rubata o smarrita.
Per ottenerla, il cittadino potrà recarsi presso il proprio Comune portando con sé la vecchia fototessera in formato cartaceo oppure elettronico su supporto Usb, formato jpg con risoluzione di almeno 400 dpi, peso massimo 500 kb. Oltre alla fototessera è consigliabile portare con sé il codice fiscale o la tessera sanitaria per sveltire la procedura.
Nell’eventualità di un primo rilascio sarà necessario presentare altro documento d’identità valido oppure la presenza di due testimoni. In caso di rinnovo basterà rilasciare il vecchio documento all’operatore comunale.

La nuova carta ha un costo fisso che è di 22,20 euro in caso di primo rilascio, e di 27,35 euro in caso di duplicato per furto, smarrimento o deterioramento. Dei 22,20 euro, 16,79 è il corrispettivo da riversare allo Stato e 5,42 euro al Comune come diritto fisso e diritto di segreteria.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Attualità