QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 19°22° 
Domani 18°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 21 settembre 2019

Attualità lunedì 27 febbraio 2017 ore 17:31

Scacco al degrado con telecamere e senso civico

Foto di archivio

Il Comune ha avviato una serie di azioni per contrastare i fenomeni di vandalismo e abbandono dei rifiuti, ma è il cittadino che fa la differenza



PIOMBINO — Vandalismo e incuria sono da sempre i nemici dell'ambiente e del decoro urbano, tanto che i nuovi casi di panchine divelte e rifiuti abbandonati hanno spinto il primo cittadino in persona a intervenire con una riflessione sul tema e a domandarsi se servono davvero le telecamere per risolvere tutti i problemi.

"Certo, in alcuni casi funzionano come deterrente e in altri possono essere anche utili per individuare i responsabili di danneggiamenti e richiedere i danni. Infatti nei prossimi mesi saranno posizionate alcune nuove telecamere venendo incontro alle richieste di una parte della cittadinanza", ha detto il sindaco Massimo Giuliani che al contempo si domanda: "abbiamo davvero la necessità di sapere che c’è un grande occhio che monitora la città per essere obbligati e comportarci in maniera civile? Oltretutto con un costo piuttosto alto a carico di tutta la comunità. Oppure non sono più importanti gli occhi dei cittadini?".

Eppure per il sindaco Giuliani c'è ancora speranza in un mondo in cui le persone abbiano a cuore la cosa pubblica.

"Penso che sia una questione di educazione, di civiltà e rispetto nei confronti di tutti. Pertanto faccio appello a tutta la società civile, alle famiglie, alla scuola e all'intera comunità perché ci aiutino in quest'azione di trasmissione di valori positivi e di civismo. - e ha aggiunto - Il mantenimento del decoro urbano è, in primo luogo, una responsabilità di ogni cittadino. L'amministrazione comunale allo stesso tempo, oltre a riparare i danni e a investire in opere pubbliche, promuove occasioni di sensibilizzazione e crescita, spesso in collaborazione con la scuola e con tanti altri soggetti. Ma oggi più che mai è necessaria una sinergia che consenta di agire in modo unitario su queste problematiche".

Il progetto “Città dei bambini”, la campagna “Menti Pulite” e il gruppo di lavoro coordinato dall'assessore Claudio Capuano sono solo alcuni esempi di questo percorso di sensibilizzazione. A queste si sono aggiunte le azioni di controllo avviate tramite gli ispettori ambientali di Sei Toscana nei confronti di coloro che sporcano con mozziconi di sigaretta, deiezioni di cani e abbandono di rifiuti; non ultime le aiuole date in adozione e le riqualificazioni della sentieristica dei parchi e della zona dei portici a Piombino. 

"Tutte buone pratiche - ha concluso Giuliani - che vanno nell'ottica del coinvolgimento e dell'assunzione di responsabilità da parte dei cittadini per costruire una città più bella e più partecipata da tutti. Fare squadra dunque per preservare e migliorare tutti insieme il bene comune".



Tag

«Rilanciamo il turismo con le donne in vetrina», la proposta del consigliere regionale leghista toscano che indigna

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità